Chiara Ferragni ha pubblicato un discorso sulle donne, definendo la società di oggi “maschilista e patriarcale”.

Chiara Ferragni, attraverso il suo profilo Instagram, ha fatto un discorso molto importante ai suoi fan. L’imprenditrice digitale, in occasione della Giornata mondiale della violenza contro le donne, ha affrontato la tematica del maschilismo e delle ripercussioni che lo stesso ha sulla società di oggi.

La moglie di Fedez, in attesa del secondo bebè, ha intitolato il filmato “Essere donna nel 2020“. Ha spiegato ai fan che è arrivato il momento di “incaz**arsi per queste cose, di prendere posizione e di cambiare”. Ovviamente, la mamma del piccolo Leone fa riferimento anche alla violenza di genere.

Chiara Ferragni: “Essere donna nel 2020”

Il discorso della Ferragni ha trovato molti consensi, anche se qualcuno ha sollevato qualche polemica. E’ bene sottolineare che quando si tratta di Chiara, gli haters o i semplici ‘negazionisti’ sono sempre sull’attenti. L’imprenditrice digitale si è detta determinata a battersi per avere una società migliore:

“Ho sentito i pareri di diverse persone su alcuni fatti di cronaca successi nel nostro Paese. Da donna mi sentivo di dire la mia per provare a cambiare un minimo la nostra prospettiva. Il problema secondo me è che la nostra società è ancora molto maschilista e patriarcale, le donne vengono giudicate in maniere differenti. Questo giudizio non deriva soltanto dagli uomini, ma spesso anche dalle donne stesse che sono sempre pronte ad accusarsi a vicenda”.

La Ferragni, che per fare un discorso più completo possibile si è presentata in video con tanto di appunti, ha sottolineato che i media dovrebbero agire in modo diverso quando si parla di violenza.

“Soprattutto se si parla di omicidi, i media mettono spesso l’accento su dei dettagli irrilevanti, che sembrano dare delle false scuse ai comportamenti maschili”, ha dichiarato Chiara.

Ovviamente, il riferimento è alle stupide giustificazioni che si trovano davanti a fatti di cronaca: gelosia nei femminicidi, look nei casi di violenza sessuale e via dicendo.

Chiara contro revenge porn e slut shaming

La Ferragni ha poi approfondito altri due temi ‘caldi’: il revenge porn e lo slut shaming. “Donne che vengono isolate, attaccate, stigmatizzate”, ha proseguito la moglie di Fedez. E’ assurdo che, al giorno d’oggi, una donna venga fatta sentire colpevole per determinati comportamenti, abitudini o desideri sessuali diversi dall’ideale femminile.

“Questo è il momento di incazzarsi per queste cose, di prendere posizione e di cambiare. Questa è una battaglia che dobbiamo vivere e combattere tutti noi insieme. Spero che questo mio pensiero venga accolto e aiuti anche tutti voi a a capire i piccoli errori di giudizio che tutti facciamo nel quotidiano e cercare di cambiare le cose per costruire una società migliore per tutti noi e per tutte noi. Adesso è proprio il momento”, ha concluso Chiara.

La speranza della Ferragni, ma anche quella di tutti noi, è che parlando ci certi argomenti si riescano a sensibilizzare più persone possibile, in modo da non dover più piangere vittime.

Scopri quello che c'è da sapere sul dimagrimento... potresti rimanere sorpresa.

TAG:
Chiara Ferragni

ultimo aggiornamento: 24-11-2020


Kate Middleton e William, lo struggente addio: “Era nel nostro cuore”

Taylor Mega, il retroscena su Elisabetta Gregoraci: “Mi urlava contro”