L’influencer Chiara Biasi ha deciso di presentare un esposto alla questura per tutelare la sua reputazione, dopo alcune voci diffuse sul suo conto e sui suoi follower, presunti fake.

Sono mesi che Chiara Biasi è nell’occhio del ciclone, perché qualcuno l’ha accusata di aver comprato follower falsi. L’influencer, best friend di Chiara Ferragni, ha oltre 3 milioni di follower e quindi ha deciso di rivolgersi alla polizia per risolvere questo problema.

Come capire se non è più innamorato di te: i segnali inequivocabili

Chiara Biasi si è rivolta alla questura, tramite il suo avvocato Cathy La Torre molto famosa anche lei su Instagram, per trovare chi ha messo in giro queste voci su di lei. Ecco cosa ha condiviso con tutti quelli che la seguono:

Questa mattina sono stata alla Questura di Milano, che ringrazio per il suo lavoro, e ho depositato un esposto affinché venga accertato chi da mesi cerca di infangare la mia reputazione affermando che acquisto follower falsi. Mettere migliaia di profili fake addosso al profilo di molte persone con molto seguito sui social per poi creare speculazioni e notizie false da pubblicare sui giornali di gossip”

L’influencer Chiara Biasi ha così messo in chiaro le cose, lei i follower non li compra, il suo è tutto frutto di impegno e grande lavoro. I milioni di commenti che sono arrivati al post dimostrano come la Biasi abbia una community vera e solida. Come andrà a finire questa causa?

Dopo Chiara Ferragni, Chiara Biasi è una delle influencer più seguite dalle ragazze italiane, grazie ai suoi contenuti e al suo brand Matinée official.

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 01-12-2021


Marialuisa Jacobelli protagonista del calendario 2022 di For Men

La figlia di Paul Walker ricorda il papà: “Oggi celebro il tuo amore”