Atleta e donna impegnata nelle lotte per i diritti femminili nello sport: ecco chi è Sara Gama, calciatrice della Nazionale.

Impossibile non riconoscerla in campo, chioma foltissima e potenza da leonessa: lei è Sara Gama, che con la fascia di capitano della Nazionale femminile di calcio ha guadagnato la qualificazione ai Mondiali 2019! Cosa sappiamo sulla sua storia? Partiamo dai dettagli della sua biografia (davvero interessante) fino alle curiosità che la riguardano…

Chi è Sara Gama? Biografia e carriera

Sara Gama è nata a Trieste, sotto il segno dell’Ariete, il 27 marzo 1989. Padre congolese e madre triestina, ha mosso i primi passi da calciatrice in tenera età. Ha militato tra le fila delle giovanili di Zaule e San Marco di Villaggio del Pescatore, debuttando con il Tavagnacco poco dopo.

Il suo primo infortunio risale alla sua era nel Chiasellis, tra il 2009 e il 2012, Il trasferimento a Brescia, dove è rimasta (a fasi alterne) tra il 2012 e il 2017, l’ha vista vincere uno scudetto, una Coppa Italia e 2 Supercoppe. A questa fortunata parentesi è seguita quella francese con il Psg.

SARA GAMA
SARA GAMA

Nel 2017, in concomitanza con la nascita della Juventus Women diventa una calciatrice bianconera e indossa sin dalla sua prima stagione (quella in cui la squadra allora allenata da Rita Guarini centra il suo primo scudetto) la fascia da capitano, la stessa che indossa pure in Nazionale.

Da sempre vicina ai diritti delle donne nel mondo dello sport, in particolare nel calcio, contemporaneamente alla sua carriera sui campi da gioco ne ha affiancata una dirigenziale.

La vita privata di Sara Gama

La vita privata del capitano Gama è territorio assolutamente vietato al gossip. La sua proverbiale riservatezza ha eretto, intorno ai suoi affari personali, una fortezza inespugnabile. Per questo non è possibile sapere se sia fidanzata, se il suo cuore da guerriera batte per qualcuno in particolare.

Anche su Instagram nessuna chiara indicazione sul suo status sentimentale, e questo alimenta la curiosità della stampa (che lei prontamente liquida con la sua verve). Sappiamo che ha le idee molto chiare sull’argomento, come ha rivelato nella sua intervista a Sportweek: se si chiama ‘vita privata’ c’è un motivo…

Sara Gama e la Nazionale

L’esordio di Sara Gama in Nazionale è datato 2008. Con la fascia di capitano della squadra azzurra ha scalato le vette del successo e si è imposta come una delle stelle più brillanti del calcio italiano.

Sotto la guida dell’allenatrice Milena Bertolini, la formazione capitanata dalla Gama è salpata verso il sogno del Mondiale di Francia 2019, conquistando l”ambita qualificazione!

Sara Gama: 6 curiosità

-Non tutti lo sanno, ma Sara Gama è diventata ‘Barbie’ nel 2018! In occasione della Giornata internazionale della donna, Mattel le ha dedicato una riproduzione della celebre bambola. Suo un posto tra le 17 personalità femminili più influenti al mondo secondo la famosa azienda (la sola italiana!)!

-Nel 2018, la calciatrice Sara Gama è diventata consigliere della FIGC in quota Aic

– Il 30 novembre del 2020 è stata eletta vicepresidente Aic: nessuna donna fino a quel momento aveva ricoperto quella carica. Nel giugno del 2021 entra a far parte della Commissione Nazionale Atleti del Coni.

-Dall’ottobre 2018 è consigliere della FIGC in quota Associazione Italiana Calciatori (AIC). Il 30 novembre 2020 è stata eletta vicepresidente dell’AIC, prima donna della storia a ricoprire l’incarico; con questo ruolo, il 9 giugno 2021 entra nella Commissione Nazionale Atleti del CONI.

-Non solo sport ma anche tanta, tantissima cultura per Sara Gama. Si è laureata in Lingue e Letterature Straniere all’Università di Udine, e conosce perfettamente inglese, francese e spagnolo.

-Nel maggio del 2022 è stata protagonista a Le Iene, con un monologo. In quel frangente ha ringraziato Nadia Toffa che ha contribuito ad accendere i riflettori sulla situazione del calcio femminile: in Italia il Professionismo è arrivato solo nella stagione 2022/2023.

“Dal primo luglio il calcio femminile diventa una sport professionistico ed è solo la prima partita vinta affinchè tanti altrettanti atleti e atlete vengano riconosciuti come lavoratori e lavoratrici ma oggi a Nadia e a tutti quelli che hanno lavorato duro e ci hanno creduto anche quando i riflettori erano puntati altrove, voglio dire grazie, sono loro le persone che si sono conquistate la fiducia sul campo, quelle che vorrei sempre nella mia squadra”.

Dove abita Sara Gama

Quando nel 2017 si è trasferita alla Juventus, Sara Gama si è ovviamente trasferita a Torino, la città in cui vive.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 11-05-2022


Valentino: tutti i segreti dell’imperatore della moda

Chi è Laccio, coreografo dell’Eurovision Song Contest 2022 e…