Roberto Di Pinto è uno chef molto prestigioso e amato. Originario di Napoli, Di Pinto ha preso parte anche al programma Aiuto! Arrivano gli ospiti docur-reality di La5.

Piatti creativi senza mai trascurare il senso estetico e che rendono il sapore, indimenticabile, fin dal primo morso: stiamo parlando dello chef Roberto Di Pinto. In ogni sua creazione cerca di portare in tavola un po’ della sua terra e delle sue origini, creando alle volte anche degli accostamenti impensabili ma che con il giusto equilibrio diventano dei veri e propri capolavori.

Dalle cucine del Bulgari Hotel di Milano, dove lavora, la popolarità di Chef Di Pinto è arrivata nelle case di ognuno di noi grazie al programma Aiuto! Arrivano gli ospiti, un docu-reality in onda su La5, al fianco di Andrea Castrignano.

Chi è Roberto Di Pinto

Classe 1982, Roberto Di Pinto è originario di Napoli dov’è nato il 30 dicembre sotto il segno del Capricorno. Determinato e preciso, in tutto quello che fa, Roberto dopo le scuole medie aveva già in mente la strada da seguire, anche se forse non aveva ancora deciso di voler diventare, un giorno, un grande chef.

Gli anni della scuola alberghiera, per lui, sono serviti non solo per comprendere al meglio il lavoro in brigata ma anche a sperimentare, creare e affinare le proprie abilità in cucina. Chi ha sempre creduto in lui? Il padre, punto di riferimento per Roberto, che l’ha sostenuto sempre in qualsiasi decisione.

Roberto Di Pinto
Fonte foto: https://www.instagram.com/roberto_di_pinto/?hl=it

La gavetta, per Di Pinto, è stata lunga e difficile, basti pensare che è partito come garzone, lavorando in una pasticceria di Napoli per poi cominciare a lavorare in una catena di ristoranti, Starwood. Proprio lì inizia il suo percorso nella ristorazione stellata con cui riesce anche a girare il mondo.

Roberto Di Pinto: dove abita

Il suo lavoro l’ha portato a spostarsi e a cambiare spesso città. Dopo aver lasciato Napoli, infatti, ha vissuto per un periodo a Londra, dove ha lavorato presso il Conservatory e il Fiore. Successivamente è stato per un periodo a Firenze e successivamente si è stabilito a Milano per poi rifare, nuovamente, le valigie e partire alla volta di Parigi.

Il ritorno in Italia è stato sancito da uno stage che ha intrapreso con Gennaro Esposito, presso la Torre del Saracino fino a quando non torna nuovamente a Milano diventando lo chef dell’Hotel Bulgari.

Per capire bene la filosofia dei suoi piatti basta dare un’occhiata alla sua pagina Instagram.

Ci sono, infatti, tantissime foto dei capolavori che realizza.

La vita privata di Roberto Di Pinto

Roberto Di Pinto è sposato? Sembrerebbe di sì, anche se sulla sua vita privata non abbiamo nessuna informazione. Lo Chef, infatti, non ama mostrare questa parte della sua vita, cercando di mantenere l’attenzione sui suoi piatti e sul suo lavoro da Chef.
Dei guadagni dello chef Roberto Di Pinto non abbiamo alcuna informazione.

4 curiosità su Roberto Di Pinto

-Nel 2018 ha aperto il suo ristorante, Sine, in viale Umbria, concepito come locale che possa essere alla portata di tutti.

-Ha una grande passione per i motori, soprattutto per le moto.

-Gli piacciono i tatuaggi e ne possiede diversi su tutto il corpo.

-Ama gli animali e possiede un cane.

Fonte foto: https://www.instagram.com/roberto_di_pinto/?hl=it

Scopri le regole da seguire in caso di contatti stretti con persone positive al Covid 19

TAG:
chef

ultimo aggiornamento: 22-11-2019


Vincenzo Ferrara: ecco chi è il fidanzato di Tina Cipollari

Chi è Fabrizio Lucci: quello che non sai sul fidanzato di Vittoria Puccini