Dopo tanti anni di amicizia, Renato Zero ha deciso di adottare legalmente Roberto Anselmi come suo figlio: scopriamo qualcosa in più su di lui.

La sua è una storia di quelle che fanno sempre sperare il lieto fine, eppure cela qualche ombra di cui in passato si è molto parlato. Roberto Anselmi Fiacchini è il figlio adottivo del grande artista italiano Renato Zero, che ha deciso di accoglierlo in casa sua quando era già adulto. I due si sono conosciuti per motivi di lavoro, e hanno stretto un bellissimo rapporto. Scopriamo chi è Roberto.

Roberto Anselmi Fiacchini, la biografia

Roberto Anselmi è nato a Roma il 5 luglio 1973, sotto il segno zodiacale del Cancro. Su ciò che si cela nel suo passato, prima dell’incontro con Renato Zero, abbiamo davvero pochissime informazioni. Sappiamo che ha perso i suoi genitori quando era piccolo, rimanendo orfano in tenera età. Nel 1993 ha iniziato a lavorare come bodyguard per il famoso cantautore romano, instaurando da subito un bellissimo rapporto.

Renato Zero, che non ha mai avuto figli naturali, si è legato molto al giovane, per il quale ha cominciato ben presto a provare un affetto paterno. Proprio l’artista aveva rivelato questo legame in un’intervista a Grazia: “Sono sempre stato portato a prediligere le persone sfortunate. Roberto aveva perso i genitori e ho sentito che era giusto potergli dare un supporto morale, poi diventato anche istituzionale”.

E così, nel 2003 Renato Zero ha adottato la sua guardia del corpo, che all’epoca aveva 30 anni. Roberto ha acquisito, assieme al cognome del padre naturale, anche quello del padre adottivo – il cantante all’anagrafe si chiama Renato Fiacchini. Qualche anno dopo, nel 2010, il giovane si è fatto conoscere in tv partecipando all’Isola dei Famosi, nella categoria “figli d’arte”.

Roberto Anselmi Fiacchini
Fonte foto: https://www.instagram.com/robertofiacchini/

La vita privata di Roberto Anselmi Fiacchini

Anche per quel che riguarda la vita privata di Roberto abbiamo informazioni frammentarie, almeno fino ad un certo momento ben preciso. Sappiamo che nel 2004 si è sposato con Emanuela Vernaglia, dalla quale ha avuto due splendide bambine – Ada e Virginia. I due si sono separati nel 2010, ma hanno presto riallacciato i rapporti. Nel 2012, però una nuova crisi coniugale li ha portati sulle pagine di cronaca.

Emanuela ha infatti presentato denuncia contro Roberto per episodi di violenza psicologica e verbale, cosa che ha suscitato molto scalpore. Dopo un anno, la donna ha ritirato la denuncia, e addirittura lei e suo marito sono tornati a vivere insieme. Ma il procedimento penale è andato avanti ugualmente, nonostante – come spiegato bene dall’avvocato di Roberto a Storie Italiane nel 2019 – la situazione fosse ormai completamente ribaltata.

Nel novembre del 2019 l’accusa cade definitivamente con l’assoluzione di Anselmi Fiacchini perché “il fatto non sussiste”.

Oggi Roberto, il cui profilo Instagram viene aggiornato davvero sporadicamente, vive a Roma con sua moglie e con le sue bambine, e a quanto pare la loro è una famiglia molto serena. E Renato Zero è un nonno molto presente, che adora le sue nipotine.

Chi è la moglie di Roberto Anselmi Fiacchini, Emanuela Vernaglia?

Sulla moglie di Roberto Anselmi Fiacchini, Emanuela Vernaglia, le informazioni sono pressoché nulle. Non sappiamo la data di nascita né che lavoro faccia. Inoltre non è presente sui social.

Presumiamo che svolga una vita molto riservata, insieme al marito e alle loro due figlie.

Scopri le regole da seguire in caso di contatti stretti con persone positive al Covid 19


Renato Lenzi, chi è il CEO di Zoomarine protagonista di Boss in incognito

Giulio Deangeli, tutto sul giovane studente che ha preso due lauree in due mesi