Rancore, tutto quello che non sai sul rapper italiano

È un simbolo del rap italiano dei nostri giorni, ma anche un artista che non si lascia ingabbiare dalle etichette: ecco Rancore.

Nato dalla scena musicale romana e dal freestyle, Rancore naviga verso lidi che forse non avrebbe mai neanche sognato, quando era ancora un ragazzino agli esordi. Oggi è infatti uno degli artisti più talentuosi del panorama rap italiano, e vanta già alle sue spalle una carriera davvero strepitosa.

In gara a Sanremo 2019 con Daniele Silvestri, scopriamo qualcosa in più su di lui.

Chi è Rancore?

Rancore, il cui vero nome è Tarek Iurcich, è nato a Roma il 19 luglio 1989, sotto il segno zodiacale del Cancro. Ha origini multietniche: suo padre è croato, mentre la mamma è egiziana. Cresciuto presso il quartiere popolare Tufello, alla periferia nord della capitale, sin dalla più tenera età si è affacciato sulla scena musicale della zona.

Il suo esordio risale al 2004, quando il giovane Tarek ha iniziato a scrivere i suoi primi pezzi e a fare del freestyle. Il successo non ha tardato ad arrivare: d’altronde, il suo talento con le rime e con la metrica aveva già incantato tutti. Nel 2006 è uscito il suo primo album “Segui me”, cui poi hanno fatto seguito due lavori in collaborazione con Dj Myke e il disco “Musica per bambini” del 2018.

Nonostante importanti collaborazioni con artisti quali Fedez e Marracash, il nome di Rancore è rimasto per lungo tempo confinato al mondo degli amanti del rap. Nel 2019, però, il giovane ha partecipato al Festival di Sanremo assieme a Daniele Silvestri, con il pezzo “Argento vivo”, e ha raggiunto una maggiore popolarità.

Rancore: vita privata

Il rapper è un ragazzo estremamente riservato. Sulla sua vita sentimentale non si è mai lasciato sfuggire alcun dettaglio, né sui suoi account social ci sono indizi che facciano pensare ad una fidanzata.

Sul suo profilo Instagram condivide spesso i suoi ricordi sul palco e alcune delle immagini che più lo colpiscono, ma anche qui non lascia trapelare quasi nulla della sua vita privata.

4 curiosità su Rancore

-Il suo pseudonimo Rancore simboleggia il sentimento che aleggia nel rap, una rabbia inespressa che gli artisti cercano di sublimare davanti ad un microfono. Tuttavia, prima di approdare a questo nome, il giovane rapper aveva iniziato facendosi chiamare Lirike Taglienti.

-In casa non ha la televisione: o meglio, ne aveva una, ma si è rotta e non ha mai avuto tempo e voglia di farla riparare o di comprarne una nuova.

-Ama il cartone animato Dragon Ball, ed è capace di stare ore a discuterne.

-Tra gli artisti che più lo hanno ispirato ci sono Manu Chao, Dre ed Eminem.

Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/rancorerap/

ultimo aggiornamento: 06-02-2019

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X