Orlando Bloom: l’agile elfo del cinema, che rischiò la sedia a rotelle nella vita

Orlando Bloom è forse l’attore britannico più bello, affascinante ed amato ad Hollywood: lo sapevi che rischiò di rimanere sulla sedia a rotelle?

Capelli neri, pelle chiara, occhi marroni e profondi: l’attore Orlando Bloom è un’istituzione. Gli inglesi ne vanno orgogliosi, e gli americani lo vorrebbero tutto per loro. Nato il 13 gennaio 1977, è filgio di Sonia C. J. Copeland e dello scrittore sudafricano Harry Bloom, notoriamente impegnato contro l’apartheid. L’uomo morì quando Orlando aveva appena quattro anni: solo in seguito, a 13 anni, scoprì che il suo padre biologico in realtà è Colin Stone, un caro amico di famiglia.

La sua è una storia interessante: scopriamo tutte le curiosità sull’affascinante Legolas di Il Signore degli Anelli!

3 curiosità su Orlando Bloom

1. Non si può certo dire che nella sua vita non si sia mai infortunato. Nel 1998, cadde da un tetto e si ruppe la schiena. I dottori non erano molto speranzosi sul suo recupero si temeva un futuro sulla sedia a rotelle. Fortunatamente, dopo tanta riabilitazione se la cavò con due placche metalliche e sei bulloni nella schiena.

Anche durante le riprese de Il Signore degli anelli si è infortunato: è caduto da cavallo e si è rotto una costola.

Orlando Bloom
Orlando Bloom

2. Bloom soffre di dislessia, che gli fu diagnosticata all’età di 7 anni. È un problema con cui lotta ancora oggi:

Ho più problemi a leggere i copioni e a memorizzare le battute di molti altri attori. (…) Mia mamma mi diceva: ‘Se leggi 50 libri, avrai una motocicletta’. Così mi spronava a leggere molto e a lavorare sulla mia dislessia. Ma non sono mai arrivato a quota 50. E non ho mai avuto quella motocicletta!”, ha raccontato alla Rockefeller University di New York.

Ancora oggi legge molto, come testimoniano i diversi scatti che posta su Instagram.

3. Il ruolo dell’elfo Legolas nel film Il Signore degli anelli è quello che gli ha regalato la grande popolarità; per le riprese della saga ha vissuto due anni in Nuova Zelanda tra lezioni di scherma, equitazione e di tiro con l’arco.

Il cast della saga alla fine ha legato così tanto che che ha deciso di farsi un tatuaggio in elfico. Il tattoo è uguale per tutti, ma ognuno ha scelto un punto diverso: quello di Orlando è sull’avambraccio, poco sotto al polso. I nove attori che compongono la Compagnia dell’Anello si sono tatuati il 9 in caratteri elfici.

Orlando Bloom: vita privata

La modella Miranda Kerr e Orlando Bloom sono stati sposati dal 2010 al 2013; dal loro amore è nato il piccolo Flynn Bloom.

Non c’è stato un momento nella mia vita che abbia avuto un effetto più profondo su di me rispetto a quando ho tenuto in braccio mio figlio per la prima volta dopo che sua madre aveva passato 27 ore di travaglio. Una cosa del genere dovrebbe insegnare ad ogni uomo ad avere enorme rispetto per le madri”, ha rivelato a Empire Magazine.

Con la madre di suo figlio è in buoni rapporti nonostante la separazione; dal 2016 è legato alla cantante Katy Perry.

La storia d’amore tra Orlando Bloom e Katy Perry procede non senza qualche tira e molla (vero o presunto). Entrambi sono riservatissimi  e quindi è difficile sapere qualcosa in più; unica eccezione, le parole della fidanzata Katy Perry a Vanity Fair ad agosto 2018: “È ovvio che la mia relazione mi rende felicissima, ma è solo una parte di me, e non voglio che oscuri tutte le altre“.

ultimo aggiornamento: 31-08-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X