Dal successo dei suoi film alla vita privata: scopriamo cosa c’è da sapere su Marina Cicogna, celebre produttrice dal sangue blu.

Marina Cicogna è stata una delle più importanti produttrici del panorama italiano (nonché la prima) e nel corso della sua giovinezza ha fatto parte del jet set della dolce vita romana. Scopriamo cosa c’è da sapere su di lei, sulla sua carriera e sulla sua vita privata.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Marina Cicogna: la biografia e la carriera

Nata a Roma il 29 maggio 1934 (sotto il segno dei Gemelli) Marina Cicogna fa parte del casato dei Cicogna Mozzoni e da parte di madre e dei Conti Volpi di Misurata.

Negli anni ’60 e ’70 è stata una delle più note produttrici del cinema d’autore (ha prodotto, tra gli altri, anche Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto, che vinse l’Oscar nel 1971). Insieme al fratello Bino (morto suicida nel 1971) ha fondato la casa di produzione Euro Internazional Film, e ha prodotto innumerevoli film del cinema nazionale ed internazionale. In seguito è stata eletta presidentessa onoraria dell’Accademia Internazionale d’Arte.

Marina Cicogna: la vita privata

Per moltissimi anni Marina Cicogna è stata legata sentimentalmente all’attrice brasiliana Florinda Bolkan. In seguito si è legata a una donna di nome Benedetta (di 25 anni più giovane di lei) con cui vive a Venezia, e che ha deciso di adottare: “Lei ed io ci frequentiamo da trentuno anni. L’ho adottata perché avevo dei problemi con dei nipoti, ma soprattutto per assicurarle di non avere altri problemi nel caso in cui mi fosse successo qualcosa. Avevamo quei venti anni di differenza che rendevano la cosa facile dal punto di vista legale. È stato più semplice di quanto pensassi. Per proteggere le persone, in fondo, uno affronta quello che deve fare, ma secondo me è una cosa abbastanza normale”, ha dichiarato all’Huffington Post.

Nel 2019 ha combattuto contro un tumore.

Marina Cicogna: le curiosità

– Suo nonno, il conte Giuseppe Volpi di Misurata, è stato fondatore della Mostra del Cinema di Venezia.

– Ha una vera e propria passione per i cani e in particolare per i volpini di Pomerania.

– Da sempre una delle sue grandi passioni è la fotografia e infatti ha pubblicato alcuni libri dedicati a questo argomento.

– Gucci l’ha scelta come sua testimonial.

– Ha vestito i panni di attrice per un piccolo ruolo in Il comune senso del pudore (del 1976).

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 02-11-2021


Roberto Russo: scopri chi è il marito di Monica Vitti

Lo sapevi che è un istruttore di karate? Ecco tutto quello che (forse) non sai su Sergio Friscia!