Chi era Luciano Pavarotti: vita privata, moglie e figli del tenore italiano

Luciano Pavarotti, 5 curiosità sul più grande tenore di tutti i tempi

Sapevate che è stato un grande amante dei cavalli? Questa e tante altre curiosità sulla vita privata di Luciano Pavarotti, il famoso tenore.

Il suo nome rimarrà per sempre nella storia della lirica internazionale, ad imperitura memoria di uno dei più grandi tenori di tutti i tempi. Stiamo parlando di Luciano Pavarotti, un uomo che ha fatto la storia della musica livello mondiale, di cui in milioni hanno pianto la scomparsa. Scopriamo qualche curiosità in più sul famoso tenore.

Luciano Pavarotti, la biografia

Nato a Modena il 12 ottobre 1935, sotto il segno zodiacale della Bilancia, Luciano Pavarotti ha scoperto il mondo dell’opera grazie alla passione di suo padre, che lavorava come fornaio. Tuttavia, il giovane ha deciso in un primo momento di non dedicarsi alla musica: ha infatti studiato per diventare insegnante di educazione fisica.

Nel frattempo, ha preso lezioni di canto e si è scoperto sempre più appassionato a questo mondo. Negli anni ’60, finalmente, Luciano ha esordito sulla scena italiana e, ben presto, ha raggiunto la fama internazionale. Ha avuto la possibilità di esibirsi nei principali teatri di tutto il mondo, e si è guadagnato il riconoscimento di uno dei 10 più grandi tenori di tutti i tempi.

Condensare la sua immensa carriera in poche righe è impossibile, per cui ci limitiamo a ricordare come abbia contribuito a far conoscere la musica lirica nel nostro Paese, regalando al pubblico emozioni indescrivibili. Ma Luciano Pavarotti non è stato solamente un grande uomo dello spettacolo.

La vita privata di Luciano Pavarotti

Oltre alla sua enorme passione per la musica, di Luciano sappiamo che è stato un uomo eccezionale anche in ambito privato. Per quanto riguarda la sua vita sentimentale, si è sposato nel 1961 con Adua Veroni, dopo 8 anni di fidanzamento. Dal loro amore sono nate tre figlie: Lorenza, Cristina e Giuliana.

Nel 1994, Pavarotti è stato coinvolto in uno scandalo per la sua love story con Nicoletta Mantovani, giovane manager dello spettacolo che aveva 34 anni meno di lui. Per la ragazza, Luciano ha divorziato dalla moglie. Il loro è stato un grande amore, che nel 2003 ha portato il tenore a convolare a seconde nozze.

Ma, pochi mesi prima del matrimonio, la coppia ha dovuto affrontare un terribile lutto: Nicoletta, incinta di due gemelli, ha scoperto di avere una mola e le è stato consigliato l’aborto. La donna ha deciso di portare avanti la gravidanza, nonostante la grande sofferenza e il rischio di sviluppare metastasi pericolose. Ma al momento del parto, ha perso uno dei due bambini, il maschietto Riccardo. La femminuccia Alice è invece nata in buona salute.

Luciano Pavarotti, la morte

Negli ultimi anni della sua vita, il tenore ha combattuto strenuamente contro il cancro. Nel 2007, ormai da tempo rinchiuso nella sua villa di Modena dove ha vissuto fino alla fine, ha avuto un declino notevole delle sue condizioni di salute. La mattina del 6 settembre 2007, all’età di 71 anni, Luciano Pavarotti si è spento, circondato dal calore dei suoi affetti più cari. Sua moglie Nicoletta lo ricorda sempre con grande amore sul suo profilo Instagram.

I funerali sono stati celebrati presso il Duomo di Modena, e vi hanno partecipato circa 50.000 persone, tra cui artisti da tutto il mondo. Alcuni di loro hanno omaggiato il grande tenore, come ad esempio Andrea Bocelli che ha intonato l’Ave Verum Corpus di Mozart nel corso della cerimonia funebre.

Luciano Pavarotti
Luciano Pavarotti

Pavarotti ha lasciato un patrimonio inestimabile dal punto di vista artistico, ma anche un vero e proprio tesoro a livello economico. Si stima che, tra guadagni e proprietà immobiliari, il suo patrimonio corrisponda a circa 300 milioni di euro. E alla morte del tenore si sono succedute diverse diatribe legali per la suddivisione dell’eredità.

5 curiosità su Luciano Pavarotti

•Grazie all’evento Pavarotti&Friends, ha raccolto fondi per aiutare i bambini in tutto il mondo. E il suo impegno nel sociale si è protratto nel tempo grazie a numerosi concerti di beneficenza, con i quali ha sostenuto, ad esempio, fondazioni intente nella lotta contro il cancro e centri di recupero per i tossicodipendenti.

•È stato un grande amico di Lady Diana, con la quale ha tenuto una raccolta fondi per mettere al bando le mine antiuomo. Al suo funerale, Luciano non ha voluto cantare per il profondo dolore che provava.

Ha sempre amato i cavalli e l’equitazione, sport che considerava una sua grande passione quasi alla stregua della musica. Inoltre era un tifoso della Juventus e della squadra di calcio della sua città, il Modena.

•Ha vestito i panni di attore per la prima e unica volta nel 1982, partecipando al film Yes, Giorgio.

•La casa modenese di Pavarotti è stata trasformata in un museo, ricco di testimonianze sulla vita e sulla carriera del tenore.

Fonte foto: https://www.instagram.com/lucianopavarotti/

ultimo aggiornamento: 02-01-2020

X