Chi era Karl Lagerfeld: biografia del direttore creativo di Chanel e Fendi

Karl Lagerfeld, chi era il grande stilista scomparso durante la Fashion Week

Il successo dell’eclettico Karl Lagerfeld, tra critiche e riconoscimenti: vi raccontiamo la scalata alla gloria del controverso stilista tedesco, scomparso il 19 febbraio 2019.

Non si diventa direttore creativo di Chanel, Fendi e di un brand proprio senza farsi qualche nemico. Lo sapeva benissimo Karl Lagerfeld, lo stilista, artista e fotografo tedesco più discusso degli ultimi anni. Famoso per i capelli bianchi, gli occhiali scuri e il colletto alto, lo stilista di abiti, accessori e borse, Karl Lagerfeld, non ha mai avuto paura di dire ciò che pensava. Nella moda, come nella vita.

Deceduto il 19 febbraio 2019 – proprio in piena Fashion Week – per lui creare era come respirare: inspiegabile e inevitabile. Conosciamo meglio la storia di Kaiser Karl!

Chi era Karl Lagerfeld?

Lagerfeld nasce ad Amburgo il 10 settembre 1938 (Vergine), è figlio di un imprenditore caseario e di una commessa berlinese. All’età di 22 anni vince un concorso di moda e viene assunto dallo stilista Pierre Balmain come assistente.

Nel 1958 lancia la sua prima linea, ma i critici non la apprezzano. Lo stesso vale per la successiva, a causa delle gonne troppo corte.
La fortuna inizia a girare quando, nel 1964, disegna come freelance per Chloé fino a realizzare l’intera collezione del brand.

Karl Lagerfeld
Karl Lagerfeld

Negli anni Sessanta Lagerfeld inizia a disegnare per Fendi, incarico che ha mantenuto anche in anni più recenti, insieme alla direzione creativa della maison Chanel, che ricopre dal 1983 alla sua morte.

Negli ultimi anni lo stilista collabora con Diesel e H&M, disegna abiti per cantanti come Madonna, e fa il fotografo delle sue stesse campagne pubblicitarie. Non si limita solo alla moda: nel 2018 progetta anche un hotel a 6 stelle (290 camere) a Macau.

Tutto questo oltre, ovviamente, al suo brand omonimo. Sono famose soprattutto le borse – alcune delle quali riportano il suo stesso volto stilizzato. Lo stile del brand si ispira ai look parigini e allo chic senza sforzo e un po’ rock ‘n’ roll.

Karl Lagerfeld: fidanzato e vita privata

Pochissime, invece, le informazioni trapelate sulla sua vita privata. Sappiamo che era omosessuale, e che non ha mai desiderato sposarsi o convivere. Ha sempre considerato la sua solitudine un lusso, un modo per ricaricare le batterie.

Unico nome che aleggi nel suo passato è quello di Jacques de Bascher, che, nel libro Beautiful People, viene definito il suo compagno per oltre 18 anni.
Karl Lagerfeld e Jacques de Bascher si conobbero nel 1973, al locale Nuage. Jacques era giovane, bello e ricco: un vero e proprio dandy.
Si dice che fu anche l’amante di Yves Saint Laurent. Morì a soli 48 anni a causa dell’HIV; al suo fianco, solo l’amico di sempre, Karl.

Lagerfeld non ha mai desiderato avere figli: “Ho bisogno del mio spazio e del mio tempo, e non voglio la responsabilità, preferisco essere il padrino ricco, ma poi i bambini tornano a casa dai genitori. Quelli come me non possono avere figli. Li vizierei a morte, li tratterei come Choupette, che è il centro della casa”, aveva raccontato a Vanity Fair.

3 curiosità su Karl Lagerfeld

• Uno dei motivi per cui è famoso è il grande dimagrimento del 2000, quando ha perso ben 42 chili in 13 mesi. Come? La dieta di Karl Lagerfeld (da lui studiata e imposta) consiste in un apporto calorico tra le 800 e le 1200 calorie al giorno, pochi zuccheri e grassi ma molte verdure. Sull’esperienza ha anche scritto un libro: 3D Diet.

• Vera star della sua vita (e del suo profilo Instagram), fu la gatta Choupette, che Karl adorava alla follia: avrebbe addirittura dichiarato che, se fosse stato legale, l’avrebbe sposata!

• Il patrimonio di Karl Lagerfeld, stimato dalla rivista tedesca Manager Magazin nel 2013, sarebbe di 350 milioni di euro. Nel 2019, invece, ha guadagnato il primo posto fra i 10 stilisti più pagati (con un fatturato stimato di 96 milioni dollari) secondo People With Money.

Karl Lagerfeld
Karl Lagerfeld

ultimo aggiornamento: 19-02-2019

X