Era tossicodipendente, ma l’amore per gli animali e la natura l’ha salvato: ecco la toccante storia di Giovanni Merla.

Per quindici anni ha fatto uso di cocaina, cadendo nella rete della tossicodipendenza, ma Giovanni Merla ha avuto una seconda opportunità dal destino. Si è infatti salvato grazie al suo amore per la letteratura e a quello, profondissimo, per gli animali. E oggi si definisce un contadino anarchico, a stretto contatto con la natura e i suoi preziosi amici a quattro (e a due) zampe.

La biografia di Giovanni Merla

Non sono molte le notizie biografiche sul conto di Giovanni, come ad esempio la sua data di nascita e il suo segno zodiacale, perché ha preferito non condividere queste informazioni online. Originario di Lovere, piccolo comune bergamasco affacciato sul lago d’Iseo, ha frequentato l’Università di Bergamo e ha sempre avuto una grande passione per la letteratura. Proprio questa lo ha sottratto dalle grinfie della droga, nelle quali era caduto a causa della cocaina.

Dopo 15 anni di tossicodipendenza, Giovanni è infatti riuscito a risollevarsi dal baratro in cui era finito e ha deciso di cambiare completamente vita. Si è trasferito nella casa di sua nonna, un’arzilla centenaria che ha sempre vissuto in campagna, ha lasciato il lavoro di giornalista con il quale si guadagnava la pagnotta e si è trasformato in un contadino anarchico. Con la sua storia, raccontata a Le Iene, ha saputo commuovere tutti.

Giovanni Merla, l’amore per gli animali

Ad aiutarlo a rimanere pulito, spiega Giovanni Merla, è il grande amore che prova per la natura e per gli animali. In campagna, vivendo dei frutti della terra, ha ritrovato il suo equilibrio. E sulla sua pagina Facebook possiamo vederlo finalmente sorridere, nel prendersi cura degli animali in difficoltà che ha sottratto dai macelli e che ora vivono con lui.

Nel 2019, Giovanni è stato protagonista di un film girato da due giovani ragazzi lombardi, intitolato Squilibrio. Le telecamere hanno ripreso la sua vita quotidiana lontana dalle droghe, a contatto con la natura: la sua seconda chance, che ha saputo cogliere al volo e sfruttare rimanendo pulito da quel fatidico marzo 2014, quando ha rischiato la vita.

Proprio a Le Iene, Giovanni aveva infatti confessato di essere stato vicinissimo alla morte, nel momento in cui ha toccato il fondo. Risvegliatosi tra le braccia dei sanitari che stavano cercando di rianimarlo, ha capito di non voler più sprecare la sua vita e si è ripulito completamente, con un grandissimo sforzo. Nel 2020, è tornato a parlare della sua esperienza nel salottino di Daria Bignardi, L’Assedio.

La vita privata di Giovanni Merla

Anche sulla sua vita privata, Giovanni è piuttosto riservato. Tra le sue splendide foto social, in cui lo vediamo alle prese con la vita contadina, non ci sono indizi che ci rivelano qualcosa sul fronte sentimentale, tuttavia ha rivelato di essere fidanzato da lungo tempo.

Fonte foto: https://www.facebook.com/profile.php?id=1521533210

Scopri le regole da seguire in caso di contatti stretti con persone positive al Covid 19


Dominic West: tutto quello che c’è da sapere sull’attore britannico

Francesca Romana Elisei: ecco chi è la giornalista Rai