Chi è Gianni Rivera: biografia, vita privata e curiosità

Gianni Rivera: la grande storia di un intramontabile campione

Tutti conoscono l’uomo di sport e la grande firma che ha imposto al calcio italiano, ma cosa si sa delle sfumature più riservate? Ecco Gianni Rivera, dalle origini alla vita privata…

Gianni Rivera è celebre come allenatore ed ex calciatore tra le stelle immortali del firmamento sportivo italiano. Nel suo ruolo di centrocampista degli azzurri fu campione d’Europa nel 1968 e vicecampione del mondo appena due anni più tardi, nel 1970. Ecco la sua storia…

Chi è Gianni Rivera?

Gianni Rivera, all’anagrafe Giovanni Rivera, è nato sotto il segno del Leone, il 18 agosto 1943, ad Alessandria, precisamente originario del sobborgo Valle San Bartolomeo.

I genitori, Teresio Rivera e Edera Arobba, erano un ferroviere e una casalinga. L’ex stella del calcio italiano ha un fratello che si chiama Mauro, più piccolo di lui, cresciuto con lui in seno al fermento sportivo dell’Oratorio Don Bosco…

GIANNI RIVERA
GIANNI RIVERA

Chi è la moglie di Gianni Rivera?

La moglie di Gianni Rivera si chiama Laura Marconi, sposata nel lontano 1987. Classe 1960, ha 17 anni in meno di suo marito e la coppia è sempre stata inseparabile.

Dalla loro unione sono nati due figli, Gianni Rivera e Chantal Rivera. La primogenita dell’ex calciatore si chiama Nicole Rivera ed è nata dalla relazione con l’attrice Elisabetta Viviani, nel 1977…

Dove abita Gianni Rivera?

Gianni Rivera abita a Roma da anni, ma prima ha vissuto per tutta la sua adolescenza ad Alessandria, città in cui ha tirato i primi calci al pallone! Prima di trasferirsi nella Capitale, però, ha vissuto per lungo tempo (ben 35 anni!) a Milano, dove ha trascorso praticamente l’intera esistenza da calciatore.

Roma è la città diventata epicentro della sua attività politica, iniziata intorno alla fine degli anni ’80 e che lo ha visto assumere incarichi importanti.

9 curiosità su Gianni Rivera

• A 16 anni ha deciso di lasciare la scuola per inseguire il suo grande sogno nel calcio…

• È ritenuto uno dei migliori giocatori italiani di tutti i tempi, ed è stato il primo italiano a vincere un Pallone d’oro (nel 1969, a eccezione dell’oriundo Omar Sìvori).

• L’esordio in Serie A? All’età di 15 anni! Un vero e proprio ‘enfant prodige’ del pallone.

• Volto storico del Milan, con cui ha giocato per 19 stagioni, è entrato nei record come centrocampista con il maggior numero di gol nella massima serie.

• Nel 2013 è entrato nella Hall of Fame del calcio italiano ed è stato tra i primi 100 sportivi scelti dal CONI per la Walk of Fame dello sport italiano.

• Tra i soprannomi più noti figurano “Signorino”, “Abatino”, “Golden Boy”.

Sandro Mazzola fu il suo rivale per antonomasia, capitani delle due squadre ‘nemiche in casa’: Inter e Milan.

• È stato sottosegretario alla Difesa con Massimo D’Alema.

• Sui social nessun profilo ufficialmente riconducibile a lui.

ultimo aggiornamento: 21-10-2019

X