Gianmarco Negri, chi è il primo sindaco transgender d’Italia

Il suo nome segna un nuovo capitolo della storia politica italiana: Gianmarco Negri è il primo sindaco trans, ecco la sua storia e qualche curiosità sul suo conto.

Nel maggio del 2019, a seguito delle elezioni europee che hanno fatto tanto discutere, la comunità Lgbt+ ha festeggiato un grande traguardo: per la prima volta nel nostro paese è stato infatti eletto sindaco un transgender. Stiamo parlando di Gianmarco Negri, primo cittadino di Tromello (paese in provincia di Pavia). Da anni in prima fila per i diritti della comunità transgender, Gianmarco è un uomo dalle idee chiare e ha intenzione di propugnare il cambiamento per il suo paese. Scopriamo qualcosa in più su di lui.

Gianmarco Negri, la biografia

Gianmarco Negri è un FtM, ovvero una persona che biologicamente appartiene al sesso femminile. È nato con il nome di Maria Negri a Mortara (Pavia) il 1° agosto 1978, sotto il segno zodiacale del Leone. Gianmarco ha frequentato l’Università degli studi di Pavia e si è laureato in Giurisprudenza nel 2012.

Sin da subito ha avviato la sua carriera da avvocato penalista, aprendo il proprio studio legale. Nel frattempo ha iniziato ad interessarsi di politica locale, fino ad arrivare a candidarsi sindaco per il suo paese, Tromello. Nel 2019, la vittoria elettorale lo ha portato ad essere il primo sindaco trans d’Italia.

Il percorso di Gianmarco Negri

Gianmarco Negri
Fonte foto: https://www.facebook.com/avvocatonegri

Sebbene sulla sua vita privata sia una persona molto riservata, tanto da non avere un profilo Instagram attivo, Gianmarco Negri ha più volte raccontato la sua storia. Nel 2018 è stato anche ospite della trasmissione Love me gender, condotta da Chiara Francini, e in quell’occasione ha ribadito di essersi sempre sentito un uomo.

Da adolescente, quando le sue forme da donna iniziavano ad essere visibili, ha iniziato a percepire di non essere a suo agio in quel corpo. Ma, forse anche per pudore, ha continuato a vivere la sua vita senza mostrare la sua sofferenza. Nel 2014, però, ha preso coscienza di voler definitivamente cambiare sesso.

Il suo percorso di transizione è iniziato quando aveva già 36 anni, e nei mesi che sono seguiti si è sottoposto a sedute con uno psichiatra, a terapie ormonali e a diversi interventi chirurgici per l’asportazione del seno, dell’utero e delle ovaie. Infine, il riconoscimento anagrafico: Gianmarco Negri è diventato a tutti gli effetti un uomo. Oggi continua la sua battaglia per il riconoscimento dei diritti della comunità Lgbt+ non solo dal suo profilo Facebook, ma anche in veste di primo sindaco trans del nostro paese.

Fonte foto: https://www.facebook.com/avvocatonegri

ultimo aggiornamento: 29-05-2019

X