È una stimata giornalista e ha scritto diversi libri d’inchiesta: ecco qualche curiosità su Flavia Piccinni.

Giovane e bella, ma anche molto brava nel suo lavoro: Flavia Piccinni è scrittrice e giornalista, ha al suo attivo diversi libri e cura numerose rubriche. Classe 1986, Flavia è nata a Taranto, dove ha trascorso la sua infanzia. Da ragazzina ha vissuto a Lucca, città in cui ha tantissimi ricordi della sua adolescenza. Ora vive a Roma, dove può coniugare con comodità la sua vita privata e gli impegni lavorativi. Scopriamo qualcosa in più su di lei.

Flavia Piccinni, vita privata

Flavia Piccinni nasce il 17 dicembre del 1986 sotto il segno del Sagittario. La scrittrice è molto riservata sulla sua vita privata, tanto che il profilo Instagram è blindato e visitabile solamente dai suoi amici.

Flavia Piccinni è fidanzata con Carmine Gazzanni, anche lui giornalista d’inchiesta che collabora con diverse testate online. Insieme, i due hanno scritto un libro intitolato “Nella setta”, dove hanno affrontato l’inquietante tema del mondo occulto che si cela nel nostro paese.

Flavia Piccinni
Flavia Piccinni

Flavia Piccinni, biografia e carriera

Giovanissima, Flavia Piccinni ha vinto il suo primo premio, il Campiello Giovani, quando aveva solamente 18 anni. Da sempre ha la passione per la letteratura e per la scrittura, tanto da poter contare su un curriculum notevole alle sue spalle.

Ha scritto diversi libri, tra romanzi e saggi d’inchiesta: “Quel fiume è la notte” e “Bellissime” sono solo due delle pubblicazioni di Flavia Piccinni, che hanno scosso il mondo dell’editoria italiana. La giovane ha iniziato a lavorare anche come giornalista, collaborando con diverse testate di rilevanza nazionale.

In anni più recenti ha fondato la casa editrice Atlantide, di cui è coordinatrice editoriale, ed è stata autrice per diversi documentari andati in onda su Rai1 e su Rai Radio3. Nel 2018 ha vinto il premio Benedetto Croce, che le è stato consegnato da Dacia Maraini.

Curiosità su Flavia Piccinni

– Per scrivere il suo libro “Quel fiume è la notte”, Flavia ha trascorso un mese in India in modo da poter trasmettere le sue emozioni alla protagonista del romanzo. È stata un’esperienza che le ha dato grande ispirazione per la stesura del racconto.

– Adora gli animali e ha un bellissimo cagnolino che accudisce con grande amore.

– Per anni, Flavia ha giocato a scacchi a livello agonistico. Ed è proprio la sua passione per questo mondo – poco conosciuto – ad averle dato lo spunto per un romanzo, intitolato “Lo sbaglio”.

– Per dare vita ai suoi libri, Flavia preferisce lavorare in solitudine circondata dai capolavori dei suoi scrittori preferiti e da un po’ di musica.

– Tra i suoi autori preferiti spiccano Ercole Patti e Irene Brin: di quest’ultima ha curato un’antologia che raccoglie alcuni dei suoi migliori scritti.

– Dalla sua inchiesta che ha dato vita a “Bellissime”, è nato un documentario targato Fandango al cinema da gennaio 2019. Si parla di un tema molto controverso: quello delle bambine modelle e del loro sfruttamento a fini commerciali.

ultimo aggiornamento: 11-12-2018


Tullio De Piscopo: un mito tra musica e curiosità

Belen e Iannone si sono riavvicinati?