Dori Ghezzi: tutti i segreti della moglie di Fabrizio De André

Dori Ghezzi non è soltanto la vedova di Fabrizio De André: nella sua storia una carriera che brilla di luce propria e una forza interiore da vera leonessa…

Vi sveliamo chi è davvero Dori Ghezzi, la moglie e poi vedova di Faber che ha condiviso con lui anche il doloroso capitolo della prigionia. La sua biografia è ricca di avvenimenti che hanno contribuito a consacrarne la fama, e la sua bellezza ha dominato per anni il jet set. Cerchiamo di capire di più sulla sua identità di donna, mamma e guerriera.

Chi è Dori Ghezzi?

Dori Ghezzi è nata sotto il segno dell’Ariete, il 30 marzo 1946, a Lentate sul Seveso.  È una grandissima amante dell’arte, e ha intrapreso un luminoso percorso come cantante forte della sua passione innata per la musica. La sua fama è esplosa negli anni 70, merito anche della fortunata collaborazione con Wess. Con lui ha dato vita a un duo vocale di grande successo.

Tra i cavalli di battaglia Casatchok  e Un corpo e un’anima. Nel 1975, l’artista ha rappresentato l’Italia all’Eurovision Song Contest, classificandosi al 3° posto! Nella sua parabola da solista ha ottenuto un notevole riscontro in termini di consensi grazie al brano Margherita non lo sa. Sapevate che ha guadagnato il 3° posto a Sanremo 1983 proprio con questa canzone?

DORI GHEZZIDORI GHEZZI

Dori Ghezzi e Fabrizio De André

L’unione tra Dori Ghezzi e Fabrizio De André è quella che può dirsi una vera favola d’amore moderna, in cui non sono mancati accenti particolarmente dolorosi ma incapaci di minarne la stabilità.

La coppia è arrivata al matrimonio nel 1989, nella cornice della loro amata Sardegna, a Tempio Pausania. Il marito di Dori Ghezzi era alle sue seconde nozze, dopo quelle concluse nel 1975 con Enrica Rignon (da cui è nato Cristiano De André).

I due artisti hanno avuto una figlia, Luisa Vittoria De André, nota al pubblico con il diminutivo di Luvi. Tra i testimoni di nozze anche Beppe Grillo, amico inseparabile di Faber. Il loro sogno d’amore era iniziato nel 1974, e dalla morte del consorte, Dori Ghezzi non ha più avuto alcuna relazione.

Dori Ghezzi: 10 curiosità

– Ha dovuto abbandonare la carriera discografica per un problema alle corde vocali, subentrato nel 1990.

– Dopo la morte di Faber, avvenuta nel 1999, Dori Ghezzi è passata alla gestione del patrimonio artistico del cantautore.

– Ha mosso i primi passi nella musica in tenera età, e ha esordito con un concorso canoro regionale, nel 1966, che l’ha vista trionfare per la sua magistrale interpretazione di Io che non vivo (senza te) di Pino Donaggio! A iscriverla a tutti i festival era suo zio, che suonava la chitarra e con cui si divertiva a improvvisare interpretazioni.

– La Ghezzi fu eliminata al primo turno di Canzonissima, nell’edizione datata 1969…

– Dieci anni prima delle nozze, nel 1979, Dori Ghezzi fu rapita in Sardegna, per mano dell’Anonima sequestri, insieme al marito. La coppia fu liberata dopo 4 lunghi mesi di prigionia.

– Non ha profili social, quindi niente Instagram o Facebook, ma preferisce dedicarsi alle interazioni sociali nella realtà…

– Ha un nipote, Demetrio, che la rende felicissima e a cui dedica tanto del suo tempo.

– Ha svelato di ascoltare vari generi di musica, dal blues al rock, passando per il metal!

– Per la sua carriera non ha dovuto cercare uno pseudonimo, visto che si chiama Dori e ha potuto sfruttare questo nome perché facile da ricordare e pronunciare…A sceglierlo era stata una sua zia argentina…

– Tra lei e De André non ci si chiamava per nome ma con un curioso nomignolo: lei era ‘Bo’, lui ‘Bi’ (da ‘Bicio’, soprannome dato a Faber dai genitori).

ultimo aggiornamento: 18-01-2019

X