Attivista e avvocata specializzata in diritto antidiscriminatorio, Cathy La Torre ha fondato l’iniziativa Odiare ti costa.

Negli ultimi anni, il suo nome è diventato un vero e proprio punto di riferimento per quel che riguarda l’hate speech, il fenomeno di bullismo scatenatosi sul web: Cathy La Torre è una famosa avvocata e si occupa anche di cyber law. È stata lei a fondare Odiare ti costa, importante iniziativa contro l’odio sui social. Ed è molto attiva contro le discriminazioni di genere.

Cathy La Torre, la biografia

Cathy La Torre è nata a Erice (in provincia di Trapani) il 31 agosto 1980, sotto il segno zodiacale della Vergine, da papà siciliano e mamma statunitense. È cresciuta a Castellammare del Golfo, a due passi da Scopello, e già da bambina aveva capito quale sarebbe stata la sua strada. All’età di 9 anni, ascoltando la canzone Bandiera bianca di Franco Battiato, ha scoperto che cosa sono gli abusi di potere e ha consapevolmente deciso che sarebbe diventata avvocata.

I suoi genitori hanno sempre fatto grandi sacrifici: il papà, impiegato comunale, e la mamma, casalinga sino ad oltre 40 anni, non avevano molti soldi per farla studiare. Così Cathy è andata a Bologna per frequentare l’università grazie ad una borsa di studio, laureandosi in Giurisprudenza. Subito dopo ha iniziato a fare la volontaria al MIT (Movimento Identità Trans), interessandosi dei diritti della comunità LGBQTI. Nel corso degli anni, ha approfondito svariati temi quali il diritto della personalità e il cyber law.

Tra i suoi mille impegni, Cathy ha trovato il tempo di fondare Odiare ti costa, un’iniziativa che ha riscosso grande successo sul web: nel 2019 ha vinto il primo premio nella categoria “professionisti pro bono” ai Good Lobby Awards. Si è inoltre dedicata all’attività politica, dapprima come consigliera comunale a Bologna e poi come candidata sindaca per la città emiliana, nella campagna elettorale del 2021.

La vita privata di Cathy La Torre

Sul suo profilo Instagram si fa chiamare “Avvocathy“, chiaro segnale di come la sua intera vita sia approntata alla carriera legale. Cathy è una donna davvero impegnatissima, come possiamo vedere dalle tante foto che pubblica si divide tra mille progetti interessanti e sui social preferisce concentrarsi sulla sua professione, senza lasciare molti spiragli su quella che è la sua vita privata.

In un’intervista a IODonna, Cathy si è definita gender-fluid: ha dichiarato di essersi scoperta non-binary, non sentendosi né totalmente donna né totalmente uomo. Tuttavia, non sappiamo altro sulla sua vita sentimentale. Oggi l’avvocata vive tra Roma, Milano e Bologna, dove è ormai di casa da tanti anni. Ed è spesso in giro per il mondo.

3 curiosità su Cathy La Torre

-Nel 2020 ha pubblicato il suo primo libro intitolato Nessuna causa è persa.

-A Il Messaggero ha rivelato di essere radical cheap: “Per principio non spendo mai più di 100 euro, sono attenta a ciò che compro, gli abiti non devono provenire da una filiera di sfruttamento”.

-Ama andare in bici e camminare, piuttosto che usare l’auto o i mezzi pubblici.

Fonte foto: https://www.instagram.com/avvocathy/?hl=it


Chi è Martina Sambucini, Miss Italia 2020

M.e.r.l.o.t: scopri chi è il cantante di AmaSanremo