Scopriamo il ritratto di Carlotta Vagnoli, brillante autrice, sex columnist e attivista che si occupa della lotta per i diritti delle donne contro la violenza di genere.

Carlotta Vagnoli è un’affermata autrice e sex columnist, ed è nota anche come scrittrice con una serie di collaborazioni importanti nel corso della sua carriera. Il suo modo di comunicare non passa inosservato, incisivo e irriverente quanto basta per arrivare dritti al punto senza filtri e senza pregiudizi. I suoi messaggi raccontano una storia tutta al femminile in cui coraggio e talento sono la chiave per leggere il presente e interpretare il futuro. Partiamo dalla sua biografia, in cui non mancano contenuti che insegnano e una sana dose di ironia…

Chi è Carlotta Vagnoli: la biografia

Carlotta Vagnoli, figlia unica e sangue fiorentino nelle vene, ha una storia di autrice, attivista e influencer capace di stregare migliaia di persone sui social.

Alle spalle gli studi al Liceo linguistico, l’università e importanti collaborazioni con riviste come GQ e Playboy, in cantiere tantissimi progetti per aiutare le donne in difficoltà nelle sabbie mobili di pregiudizi, hate speech, sessismo e violenze, e uno spazio social in cui restituire al mondo la sua visione pura e disincantata degli eventi.

Uno scrigno virtuale di contenuti in cui, ogni giorno, migliaia di persone si fermano a riflettere e raccontare, scoprendo una nuova forza per emergere dal buio del silenzio e della paura.

Dice di sé: “Credo nell’autodeterminazione e ho poca pazienza con chi si pone in modo maleducato. Faccio lezioni nelle scuole su rape culture e revenge porn ed è una delle cose che più amo al mondo“.

Carlotta Vagnoli
Fonte foto: https://www.instagram.com/carlottavagnoli/

La vita privata di Carlotta Vagnoli

Non si conosce molto della vita privata di Carlotta Vagnoli. Uno spaccato della sua storia personale arriva, forte e chiaro, da un post pubblicato sul suo Instagram per spiegare genesi e significato del suo tatuaggio preferito, una luna a barchetta sullo sterno.

Ho fatto pace con la mia dimensione di survivor. E la mia Luna è un momento fondamentale di questo processo. Forse il più privato che ho. Sicuramente il più intenso. Ho tatuato la mia luna a barchetta il 6 maggio del 2016 (…). Ero da poco scappata dalla casa dove vivevo con il mio abuser, mi ero ripresa un piccolo spazio tutto per me dove vivevo con il mio gatto, avevo ricominciato a respirare in un nuovo posto di lavoro e avevo allontanato ogni persona che non mi aveva creduto quando io avevo chiesto disperatamente dell’aiuto. Stavo ricominciando, da sola….”.

Quel tatuaggio rappresenta dunque uno dei tratti più evidenti sul suo corpo, ma è anche parafrasi di un capitolo doloroso del passato che si fa simbolo di rinascitadopo la fase più buia del cielo“. Un messaggio gravido di significati che apre all’orizzonte di un futuro nel segno del rispetto per se stesse, dove tutto si fa luce dopo le tenebre della sofferenza interiore.

Carlotta Vagnoli: altre 4 cose da sapere

– Ha un passato come Dj e ha lavorato in un bar a Milano, prima di intraprendere il suo effervescente percorso nel mondo della comunicazione.

– Ha la passione per i tatuaggi, che ricoprono parte del suo corpo e che sfoggia come fossero una seconda pelle in alcuni suggestivi scatti su Instagram.

– Ha sempre avuto la passione per la scrittura e la lettura, coltivata sin dall’infanzia trascorsa tra giochi, libri e… sfide con il padre a inventare racconti (come lei stessa ha svelato a Tgregione.it).

 – Ha partecipato al videoclip del brano Bill Murray, della band I Giocattoli.

Fonte foto: https://www.instagram.com/carlottavagnoli/

Scopri quello che c'è da sapere sul dimagrimento... potresti rimanere sorpresa.


Riccardo Guarnaccia: ecco chi è il ballerino di Amici 20

Chi è Leopoldo Luque, il medico personale di Maradona sotto accusa