Un nuovo particolare sull’omicidio di Reggio Emilia in cui è morta Juana Cecilia Hazana Loayza è emerso: la madre del killer è stata uccisa dal suo compagno.

Mirko Genco è stato accusato di aver ucciso Juana Cecilia Hazana Loayza, la 34 trovata sgozzata in un parco a Reggio Emilia. Un nuovo inquietante particolare ha rivelato che il 24, è figlio di una vittima di femminicidio. La madre del killer è stata uccisa dal suo compagno e questo deve aver lasciato nella mente di Mirko un ricordo distorto e indelebile.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Mirko Genco è figlio di una vittima di femminicidio

La madre di Mirko Genco è stata uccisa per mano del suo compagno e convivente Mohammed Jella, 30enne di origini tunisine. Il delitto è avvenuto nel 2015 quando la donna è stata picchiata violentemente e poi annegata nella sua vasca da bagno. Il corpo della madre di Genco è stato rivenuto nell’androne di casa a Parma e Jella è stato arrestato un anno dopo. L’uomo stesso aveva fatto la segnalazione alla polizia della morte della compagna e poi era diventato latitante scappando. Il killer di Juana Cecilia Hazana Loayza ha una madre vittima di femminicidio e questo dettaglio considerando le accuse di cui si è macchiato è ancora più inquietante.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 22-11-2021


Femminicidio a Reggio Emilia: in stato di fermo l’ex compagno

Pantani: aperto un fascicolo per “omicidio contro ignoti”