Ecco chi avrà diritto al bonus zanzariere 2021, come funziona e tutte le condizioni che si dovranno rispettare

E’ stata confermata anche per l’anno 2021 un’agevolazione fiscale sull’acquisto delle zanzariere. Per accedere al bonus bisognerà, però, rispettare determinate condizioni e in particolare le zanzariere dovranno svolgere anche la funzione di schermatura solare. L’acquisto del prodotto dovrà essere effettuato entro il 31 dicembre 2021 ed il limite massimo di spesa detraibile sarà di 60mila euro recuperabile nei prossimi dieci anni.

Bonus zanzariere 2021, tutti i dettagli

Chi potrà accedere al bonus zanzariere 2021? Tutti coloro i quali decideranno di acquistare il prodotto, siano esse persone fisiche o giuridiche e in possesso, a qualsiasi titolo, dell’immobile oggetto di intervento come: proprietari, inquilini, comodatari ma anche condomini.

Insetti sulla zanzariera
Insetti sulla zanzariera

La detrazione fiscale consisterà in una riduzione delle imposte (IRPEF o IRES) per un importo pari al 50% della spesa sostenuta relativa all’acquisto eal l’installazione di sistemi schermanti nonché alla rimozione di eventuali sistemi preesistenti ed altre opere accessorie.

Sarà inoltre detraibile anche l’onorario del professionista eventualmente incaricato per la predisposizione della pratica ENEA (Agenzia Nazionale Efficienza Energetica). Le zanzariere potranno interessare gli immobili di qualsiasi categoria catastale purché esistenti, regolarmente accatastati ed in regola con il pagamento dei relativi tributi mentre sono invece esclusi gli immobili in costruzione o assimilabili.

Bonus zanzariere 2021: la documentazione

Per quanto riguarda i requisiti che devono possedere le zanzariere acquistate con funzione di schermatura solare queste devono essere fissate in modo stabile, a protezione di una superficie vetrata, essere regolabili, rispettare le normative nazionali e locali in materia di efficienza energetica ed essere provviste di marcatura CE.

Per usufruire del bonus zanzariere 2021 l’acquisto dovrà avvenire tramite bonifico parlante e tutta la sua documentazione dovrà essere inviata, entro 90 giorni, ad Enea e conservata inoltre per tutta la durata della detrazione fiscale, ossia dei dieci anni.


Il nuovo boom? Il turismo vaccinale: ecco cos’è

Decreto Covid, le nuove regole: dal rientro a scuola alle cene in zona gialla