Il bonus mobili 2021, previsto con un tetto massimo di 16mila euro è sempre più vicino alla scadenza. Ecco come muoversi per richiederlo.

Mancano pochi giorni per poter richiedere in tempo il bonus per mobili 2021.
Lo stesso, infatti, scadrà il 31 Dicembre di quest’anno lasciando il posto ad un nuovo bonus con un tetto ben differente.
Scopriamo quindi come agire per ottenere il bonus prima dell’arrivo dell’anno nuovo.

Come funziona il bonus mobili 2021

Iniziamo con il dire che questo tipo di bonus, a differenza di altri, funziona solo come forma di detrazione Irpef e vale per il 50% delle spese sostenute. Il tutto per una cifra massima di 16mila euro.

divano
divano

La detrazione, recuperabile per i dieci anni successivi, riguarda sia l’acquisto di mobili che di elettrodomestici nuovi purché di classe energetica A+ o superiore.
Per ottenerla è importante che a richiederla sia chi ha eseguito un intervento di ristrutturazione dal mese di Gennaio 2020, acquistando mobili con metodi tracciabili come la carta di credito o di debito e il bonifico bancario. Ovviamente sono necessari anche eventuali scontrini e bolle di spesa.

Quali sono i mobili e gli elettrodomestici per cui vale il bonus 2021

Andando ai mobili e agli elettrodomestici che rientrano nel piano di detrazione questi sono: frigoriferi, lavastoviglie, lavatrici, congelatori, stufe elettriche, asciugatrici, condizionatori, forni a microonde, dispositivi di cottura e piastre riscaldanti purché di categoria A+. Unica eccezione sono i forni per i quali si potrà richiedere la detrazione anche se sono di categoria A.

Per i mobili, invece, l’agevolazione vale per letti, librerie, scrivanie, armadi, cassettiere, tavoli, sedie, divani, poltrone, materassi e illuminazione.
Porte, pavimenti, tende e simili sono invece da considerarsi fuori dalla possibilità di ottenere un bonus.

Ricordiamo che il bonus 2021 che arriva fino ad un tetto massimo di 16mila euro sarà rinnovato nel 2022 ma con un tetto di spesa diverso. Anche se ancora non è stata annunciata la cifra, si suppone che questo sarà molto più basso. Il dubbio è infatti su numeri che vanno dai 10mila ai 5mila euro. Motivo per cui, chi ha modo di usufruirne entro il 31 Gennaio potrebbe avere un maggior guadagno muovendosi in tempo.

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 20-12-2021


Golferenzo: qual è il borgo diventato ambita meta turistica grazie ai Ferragnez

Divorzio in Comune, come funziona: i requisiti della coppia