La svolta di Mattel: arriva la Barbie disabile

Mattel festeggia i 60 anni di Barbie con una nuova e inedita collezione 2019: arriva sul mercato per la prima volta la bambola fashion con disabilità.

La Barbie è la bambola più venduta al mondo. Il giocattolo che ha fatto la fortuna dell’azienda Mattel, realizzato per la prima volta il 9 marzo 1959, compie 60 anni. Per l’occasione il marchio ha deciso di firmare una collezione inedita e inaspettata. A giugno 2019 arriva la serie di Barbie disabili, una linea che stravolge i classici canoni della fashion baby doll ma che non altera la sua perfezione.

Barbie disabile: Mattel elabora una nuova strategia

Barbie è per eccellenza la bambola perfetta: alta, snella, gambe lunghe, capelli e trucco sempre in ordine, sorriso smagliante e abiti deliziosi. Dopo le tante trasformazioni, che non hanno però mai intaccato la bellezza della fashion baby doll, Mattel ha deciso di apportare di cambiamenti.

Lo stile del giocattolo resta immutato. A questo, però, si accostano degli accessori: la sedia a rotelle e le protesi agli arti. L’idea è quella di eliminare ogni forma di pregiudizio dai bambini nei confronti di chi ha delle disabilità.

Barbie disabile di Mattel
Fonte foto: https://twitter.com/parentmag

A tal proposito, il direttore esecutivo del National Disability Rights Network, Curt Decker ha dichiarato:

“Un’icona del calibro di Barbie può palesare che ci sono diversi tipi di persone che possono essere attraenti e dare ispirazione per giocattoli con cui i bambini vogliono giocare”.

Barbie disabile sulla sedia a rotelle: non saranno le uniche

La Barbie con le protesi è stata prodotta in collaborazione con Jordan Reeves, una ragazza di 13 anni, senza avambraccio dalla nascita, attivista per i diritti dei disabili e creatrice dell’arto sostitutivo a forma di unicorno che emette polvere glitterata.

Per la versione su sedia a rotelle, Mattel ha coinvolto lo staff dell’ospedale pediatrico UCLA Mattel Children’s di Los Angeles.

Le due bambole con disabilità, del giocattolo più famoso al mondo, sono solamente le prime dell’azienda, che ha già annunciato che ne arriveranno delle altre.

Fonte foto: https://twitter.com/parentmag

ultimo aggiornamento: 21-02-2019

X