L’assegno di divorzio va oltre al tenore di vita. Ecco cosa è cambiato

Cassazione: “L’assegno non si calcola solo in base al tenore di vita, ma va ben oltre. Va calcolato in base alla storia familiare e al contributo dato da entrambi i coniugi” ecco cosa cambia…

L’assegno di divorzio subisce un cambiamento e non viene più calcolato in base al tenore di vita, ma vengono presi in considerazione più fattori. Il Giudice per poter trarre una valutazione ai fini del riconoscimento dell’assegno di divorzio, deve valutare maggiori aspetti a riguardo come l’età di coniugi, la durata del matrimonio, il contributo ottenuto da entrambi alla formazione del patrimonio comune e la potenzialità reddituali future.

Quindi, se prima la donna conduceva uno stile di vita in cui, secondo i giudici, poteva permettersi di vivere con la sua indipendenza, ora bisognerà valutare caso per caso e non considerare solo il suo tenore di vita. Proprio come successe a Lisa Lowenstein, ex moglie del ministro nel governo Monti, Vittorio Grilli, la quale le vennero negati gli alimenti. Un fattore che porterà i giudici a procedere con maggiore concentrazione e complessità, in quanto ogni matrimonio è a sé.

Assegno di divorzio, cosa cambia

divorzio
Fonte foto: https://pixabay.com/it/mani-coppia-x-rosso-x-1246170/

In parole più tecniche, la sentenza cita la seguente affermazione: “Un criterio che si fonda sui principi costituzionali di pari dignità e di solidarietà che permeano l’unione matrimoniale anche dopo lo scioglimento del vincolo” .

Il frutto di decisioni comuni di entrambi i coniugi, libere e responsabili possono incidere anche profondamente sul profilo economico patrimoniale di ciascuno di essi dopo la fine dell’unione matrimoniale. All’assegno di divorzio deve attribuirsi una funzione assistenziale e, in pari misura, compensativa e perequativa. Il parametro così indicato si fonda sui principi costituzionali di pari dignità e di solidarietà che permeano l’unione matrimoniale anche dopo lo scioglimento del vincolo”. 

Ciò permette di uguagliare i matrimoni, come afferma l’avvocato Gian Ettore Gassani, presidente dell’Associazione avvocati matrimonialisti italiani.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/mani-coppia-x-rosso-x-1246170/

ultimo aggiornamento: 08-09-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X