In Cina si sarebbe dovuto tenere uno dei più grandi show di Dolce e Gabbana, ma una polemica social è degenerata a tal punto da spingere i due stilisti ad annullarlo.

Sembra proprio che quello che avrebbe dovuto essere il più grande show realizzato da Dolce e Gabbana (con oltre 1500 invitati, performance, attori e ballerini), si sia rivelato un grosso buco nell’acqua: tutto è cominciato da uno spot realizzato per l’evento, accusato dai social di essere offensivo verso la cultura cinese. Infine, ci sarebbe stata una lite privata su Instagram tra una ragazza inglese e nientemeno che lo stilista Stefano Gabbana, che sarebbe terminata con la diffusione pubblica delle offese rivolte dallo stilista alla Cina. In seguito la pagina ufficiale di Dolce e Gabbana ha porto le proprie scuse per la vicenda, ha dichiarato di aver subito un attacco hacker e di amare la cultura cinese. I due stilisti hanno comunque ritenuto opportuno annullare lo show.

Dolce e Gabbana nell’occhio del ciclone in Cina

Il sontuoso show di Dolce e Gabbana che si sarebbe dovuto tenere in Cina, è stato annullato. La vicenda non era iniziata nel migliore dei modi, visto che su Weibo (il maggior social cinese), lo spot dedicato all’evento (in cui si può vedere una ragazza cinese intenta  a mangiare delle pietanze tipicamente italiane – tra le quali una pizza – con l’uso delle bacchette), aveva fatto infuriare milioni di persone che ne avevano chiesto il ritiro.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Dolce & Gabbana (@dolcegabbana) in data:


La vicenda è poi degenerata in peggio: su Instagram infatti, una ragazza inglese di nome Michaela Tranova, avrebbe iniziato un acceso diverbio con Stefano Gabbana, il quale avrebbe definito la Cina “una mafia maleodorante, sporca e ignorante.” Michaela Tranova non avrebbe perso tempo, condividendo immediatamente gli screenshot della conversazione incriminata sui social.

Le scuse di Dolce e Gabbana e l’annullamento dello show

A seguire i due stilisti hanno porto le proprie scuse sulla loro pagina Instagram ufficiale, ma il danno ormai era fatto. “Il nostro account Instagram è stato violato. Il mio ufficio legale sta lavorando su questo. Amo la Cina e la cultura cinese. Mi dispiace tanto per quello che è successo”, hanno scritto in un primo post, seguito da un secondo messaggio di scuse:

“Ciò che è accaduto oggi è davvero spiacevole, non solo per noi, ma per tutti coloro che hanno lavorato notte e giorno per dar vita a questo progetto. Il nostro sogno era quello di realizzare a Shanghai un evento che fosse un tributo alla Cina, che raccontasse la nostra storia e la nostra visione,”

Per Stefano Gabbana questa non sarebbe neanche la prima bufera social. Pochi mesi fa lo stilista era finito nell’occhio del ciclone per aver definito “brutta” la cantante Selena Gomez.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro


Gianni Molaro: scopri chi è lo stilista dei record!

Chi è Oscar Farinetti, il fondatore della catena Eataly