Sapete dove ha vissuto Alberto Sordi? In occasione della Mostra legata al centenario della nascita, entriamo nel regno incantato dell’attore.

Nel 1957, un Alberto Sordi all’epoca 37enne si innamorò di una splendida villa anni ’30 nel cuore di Roma, vicino alla Terme di Caracalla: non tutti conoscono il retroscena legato all’acquisto della casa, che sarebbe poi diventata uno dei luoghi ‘sacri’ alla memoria del re del cinema italiano.

Nel 2020, in occasione dei 100 anni dalla sua nascita, la sua casa è stata aperta al pubblico grazie a una Mostra che ripercorre le passioni e gli interessi del grande attore romano. Ma ecco cosa nasconde la casa di Alberto Sordi e quali sono i suoi segreti!

La casa di Alberto Sordi a Roma

Vi siete mai chiesti dove abitava Alberto Sordi? L’attore ha comprato la sua splendida villa romana quando aveva 37 anni, riuscendo a ‘soffiarla’ alle mani di Vittorio De Sica.

È stato proprio Sordi, infatti, a batterlo sul tempo e ad aggiudicarsi un vero e proprio gioiello di architettura immerso nel cuore della Capitale, poco distante dalle Terme di Caracalla.

L’ingresso, raffinato e semplice al tempo stesso, è dominato da una scultura che rappresenta un cavallo bianco, opera che restituisce alla presenza imponente e statica degli alberi un gradevole dinamismo. Un video de La Vita in diretta aveva già esplorato le segrete stanze dell’attore, ma dal 16 settembre 2020 chi vorrà potrà vederle dal vivo.

La villa di Alberto Sordi museo di arte e sogni

Nella villa di Alberto Sordi, dove ha scelto di convivere con le sorelle Savina e Aurelia Sordi, c’è tanto spazio per l’arte e la recitazione. Arredi lussuosi e importanti restituiscono allo sguardo la dimensione di grandezza, che traspare anche dalle floride architetture della residenza.

Lampadari in cristallo, archi finemente lavorati e sedute dal richiamo floreale, raffinate e discrete, fanno da cornice a una successione di ambienti dal sapore storico e intramontabile.

A Villa Sordi, diventata un museo dopo la sua morte (nel 2003), si scopre un universo artistico e umano davvero indimenticabile, fatto di ricordi e istantanee dell’attore ai tempi d’oro della sua carriera.

Alle pareti tantissimi quadri che lo raffigurano, spesso in pose da alcuni dei suoi più famosi set, e una raccolta di premi e oggetti a lui cari (come i suoi adorati cappelli di scena) che fanno ancora sognare…

Alberto Sordi
Alberto Sordi

Il teatro di Villa Sordi

Oltre al suo studio privato, in cui leggere e valutare copioni dei suoi celebri film, Alberto Sordi ha voluto un teatro e una sala cinematografica tutti per sé e per i suoi ospiti.

Si tratta di un luogo ‘sacro’ della casa, in cui l’attore amava trascorrere il suo tempo libero ad assistere alle proiezioni delle sue pellicole per pochi intimi…

La barberia di Alberto Sordi

Un altro ambiente, che non tutti conoscono ma che era particolarmente amato da Sordi, è la sua barberia personale, ricavata all’interno della splendida villa romana.

È un luogo in cui l’attore sostava la mattina, davanti all’ampio specchio e alle luci delle lampadine, per sedersi sulla poltrona centrale dedicarsi alla preparazione del trucco di scena.

La mostra nella casa di Alberto Sordi

Come già detto, in occasione del centenario della nascita è stata allestita una mostra nella casa museo di Sordi. L’inaugurazione è stata il 16 settembre 2020 ed essa sarà visitabile dal pubblico fino al 31 gennaio 2021. Per altre informazioni ecco il sito ufficiale della Fondazione Museo Alberto Sordi.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
alberto Sordi Casa vip

ultimo aggiornamento: 16-09-2020


Madonna sarà regista e sceneggiatrice di un film… su se stessa

Ulisse – Il piacere della scoperta riparte da Roma