Viaggio a Whittier la città “palazzo” nel cuore dell’Alaska dove la vita, pubblica e privata, si concentra tra le quattro mura.

Whittier è una sorta di città palazzo: così potremmo definire quella che si trova a nord est della penisola di Kenai, ai piedi delle montagne dell’Alaska. Il suo nome deriva da quello del poeta americano John Greenleaf Whittier.

Alle spalle vanta una storia importante. Nel corso della seconda guerra mondiale, infatti, la zona fu scelta come luogo strategico per la realizzazione di un porto militare e di una base logistica per l’esercito americano.

Oggi conta duecento abitanti (erano 214 nel censimento del 2015). Il fatto strano e che l’ha resa famosa in tutto il mondo, però, è che questi vivono nello stesso palazzo, il Begich Towers Condominium. L’edificio prima ospitava l’Hodge Building intitolato alla memoria del colonnello Walter William Hodge.

Al suo interno si contano 196 appartamenti e tutti i servizi di cui la gente necessita: asilo, scuole primarie, secondarie di primo grado e liceo, l’ufficio postale e l’ospedale. Trovano spazio, inoltre, il commissariato di polizia locale, il supermercato, una lavanderia automatica, una chiesa metodista, un hotel e una zona giochi con piscina coperta.

Il tunnel di Whittier

Ma come raggiungere Whittier? La città è meta soprattutto del turismo proveniente dalle navi da crociera. La si può tuttavia raggiungere anche via nave o treno grazie all’Anton Anderson Memorial Tunnel. La galleria venne realizzata per conto dello United States Army nel 1943. Ciò consentiva, infatti, di raggiungere il porto strategico della città dalla ferrovia dell’Alaska.

Essa si sviluppa per oltre quattro metri di lunghezza, per oltre tre metri di larghezza e per oltre quattro metri di altezza. La galleria, scavata nella roccia viva, alle due estremità è provvista di semafori che regolano l’accesso. La zona, inoltre, è a forte rischio sismico. Per tale motivo al suo interno è dotata di sistemi di sicurezza all’avanguardia.

In particolare troviamo un impianto di illuminazione lungo entrambi i lati e un impianto di ventilazione combinato. A ciò si aggiunge poi un marciapiede laterale che consente di raggiungere in sicurezza i tanti punti di riparo in caso di emergenza. Questi ultimi, infatti, garantiscono protezione in caso di calamità come terremoti e incendi.

La temperatura e il clima di Whittier

A Whittier troviamo estate brevi, caldo arido e inverni lunghi. Le temperature durante l’anno vanno, in genere, dagli 8 ai 30 gradi. Non scendono mai al di sotto dei 4 gradi e non salgono mai al di sopra dei 35.

Dal punto di vista turistico, il miglior periodo per visitare Whittier è da fine maggio a metà ottobre. In questo parte dell’anno, infatti, è possibile godersi delle piacevoli visite turistiche anche all’aperto e imbattersi così nel Begich Towers Condominium.

View this post on Instagram

Home sweet home on the 8th floor

A post shared by Mandy Fenn (@mandy_on_the_move) on

Se invece scegliete Whittier come meta dove rilassarvi in spiaggia, allora il periodo migliore va da metà luglio a metà settembre. In questo periodo, infatti, le temperature vanno dai 24 ai 32 gradi.

Whittier la città palazzo offre ai suoi turisti una prospettiva di vita nuova sicuramente curiosa e, di certo, non banale.

7 minuti al giorno per un corpo da favola!

TAG:
alaska lifestyle viaggi Whittier

ultimo aggiornamento: 03-08-2019


Non solo Nutella e Pan di Stelle, è boom delle nuove creme spalmabili

Cosa significa mise en place?