In vista del Natale parte la corsa al tampone rapido in Lombardia, dopo il boom di contagi di questi giorni. File in farmacia di un’ora. 

Con il boom dei contagi in Lombardia, sono tantissime le farmacia che in queste ore, poco prima del Natale, vedono ai loro ingressi code di persone interminabili. Sono lunghe le attese per ottenere un tampone antigenico, visto che si è moltiplicato il numero di milanesi che vogliono effettuare il test Covid.

Già l’entrata in vigore del super green pass aveva aumentato di molto le richieste di tampone nelle farmacie della città, ma ora con l’avvicinarsi delle feste natalizie sono tantissime le persone che vogliono sottoporsi ai test, soprattutto chi deve viaggiare tra qualche giorno o per chi ha bisogno del tampone per lavoro.

In questi giorni, è diventato sempre più difficile prenotare un tampone, anche il molecolare: infatti, in questi giorni, il sistema di tracciamento è andato in tilt, a causa del numero molto alto di contagi rispetto alle scorse settimane. Anche i centri privati che eseguono sia test rapidi sia molecolari hanno le agende piene fino a dopo Natale. COme spiegano nelle Ats, di fronte all’esplosione dei casi causati anche dalla Omicron, e con i contagi in aumento nella scuola, diventa difficile programmare e il numero di casi sta diventando ingestibile.

Secondo l’ultimo bollettino, ieri in Lombardia si contano 2.576 contagi e 40 morti. I nuovi casi sono stati individuati su 56.968 i tamponi effettuati, con un indice di positività del 4,5%. Negli ospedali della regione sono ricoverate 1.257 persone (+32), di cui in terapia intensiva 163 (+3).

Riproduzione riservata © 2022 - DG

coronavirus

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 21-12-2021


Domiciliari per Fabrizio Corona: “Deve fare delle cure psichiatriche”

Libero De Rienzo: rinviato a giudizio il pusher accusato della morte