Se ci si è trasferiti da poco, o se si vuole personalizzare la propria casa, stampare foto su tela da appendere sul muro è un’ottima idea. La stampa di foto su tela permette di avere quadri personalizzati in altissima risoluzione da utilizzare per la propria casa o da regalare ad amici e parenti. Vediamo come è possibile farlo e tutte le informazioni per creare un progetto grafico in autonomia.

Sono in molti a ritenere di non valorizzare a sufficienza le proprie foto più belle. Fortunatamente le soluzioni fotografiche di stampa sono molteplici e a volte molto economiche. Uno dei formati più richiesti è attualmente la stampa su tela: si tratta di quadri stampati su tela con supporto di legno, che rende agevole l’affissione al muro. 

La stampa su tela permette di creare anche un solo esemplare alla volta senza rinunciare alla qualità e all’alta risoluzione. Gli inchiostri utilizzati sono in genere a base d’acqua: non sono quindi tossici e non rilasciano cattivi odori. La stampa con inchiostri ad acqua permette anche di esaltare tutti i colori della fotografia.  

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

quadri su tela

Dove acquistare una stampa su tela?

Il modo più veloce e conveniente per stampare una foto su tela è online. Non sarà quindi necessario ricercare un fotografo o un tipografo che possa realizzare il progetto: sarai stesso tu a creare la grafica della tua tela. Le piattaforme online che si occupano di stampare quadri e foto sono in genere dotati di un editor interno facile da utilizzare: sarà possibile adattarne la dimensione, scegliere la cornice esterna e correggere – eventualmente – alcune imperfezioni della fotografia.

La stampa online è quindi convivente sia per prezzo, sia per velocità (il quadro è in genere consegnato in pochi giorni lavorativi). Il vantaggio di personalizzare il progetto grafico online è inoltre quello di essere certi del risultato finale: sarà esattamente come immaginato.

Come personalizzare una stampa su tela?

Prima di stampare sarà necessario dotarsi di una o più fotografie in altissima risoluzione e avere un’idea precisa del formato che la tela dovrà avere. I canvas possono essere ovviamente stampati sia in forma quadrata che rettangolare, e in questo secondo caso si opterà per un orientamento orizzontale o verticale. Non esiste una regola precisa: dipende tutto dal formato della tua fotografia e dallo spazio in cui il quadro andrà collocato.

Visto che molte delle foto più belle sono scattate tramite il nostro smartphone, è consigliabile adottare un orientamento verticale per non tagliare lo scatto. In alternativa si può scegliere per un orientamento orizzontale nel caso la foto sia stata scattata con una macchina digitale tradizionale. La versione orizzontale si può scegliere anche in caso si vogliano esaltare i primi piani: in questo caso si potrà utilizzare l’editor della piattaforma per restringere il campo al primo piano desiderato.

Quanto è grande una tela?

Come ogni cosa inerente alla stampa di un progetto grafico, anche la grandezza è personalizzabile. Le foto digitali in alta risoluzione permettono di zoomare lo scatto e di ingrandirlo senza perdita di qualità. Per questa ragione i formati più comuni spaziano dal quadrato 20×20 al rettangolare 90×120. Una tela più grande è sicuramente d’impatto, ma bisogna sempre considerare il luogo di esposizione e la qualità della foto. Possiamo sicuramente affermare che i formati più acquistati sono il 40×40 quadrato o il 40×60 rettangolare.

Tramite l’editor, che in genere accetta tutte le estensioni da .png a .jpeg, sarà poi possibile concludere il lavoro e inviare il progetto in stampa. Ricorda che le tele sono molto resistenti, ma quando le impacchetti, è sempre consigliabile mantenere l’imballo originale e scegliere una carta regalo spessa.


Mammografia: quando va fatta e come si svolge

Sposae, il brand esclusivo di abiti da sposa a Milano e Torino