Secondo Chi, Silvio Muccino avrebbe deciso di cambiare vita, passando dalla macchina da presa… alla fresatrice. Ma arriva la smentita dell’attore.

Assente da molto tempo dal mondo del cinema, Silvio Muccino ha fatto perdere le sue tracce ai fan. Nessuno era a conoscenza di cosa stesse facendo, al punto che qualcuno aveva ipotizzato che avesse deciso di cambiare radicalmente la propria vita. A novembre 2019 la rubrica Chicche di gossip di Chi aveva annunciato che il fratello minore di Gabriele si era ritirato a nuova vita per aprire un mobilificio in Umbria.

Peccato però che qualche ora dopo è arrivata una secca smentita: “È una fake news, non ha aperto un mobilificio artigianale“, ha fatto sapere a Tgcom24 la sua agenzia.

Silvio Muccino in Umbria da falegname

Nessuno sa realmente se il suo allontanamento dal cinema sia definitivo o solo temporaneo, ma pare non abbia nessun progetto riguardante il legno nel cassetto.

SILVIO MUCCINO
SILVIO MUCCINO

Lui stesso, nel 2018 dichiarò, durante un’intervista rilasciata ad Alessandro Cattelan, che si era ritirato “in una casa bella in mezzo al nulla tra i lupi e i cinghiali in Umbria“. Quindi, un fondo di verità c’è, ma tutto il resto della notizia rilasciata dalla rubrica Chicche di gossip di Chi è da considerarsi un fake!

La carriera di Silvio Muccino: i film

Silvio Muccino debutta come attore al cinema a soli 16 anni, nel film Come te nessuno mai del 1999, diretto da suo fratello. Dopo questa esperienza ha preso parte a molte altre pellicole come attore, ma ha vestito anche i panni del regista. L’ultimo film diretto da lui è stato proprio Le leggi del desiderio nel 2015.

Sembrava destinato ad una carriera artistica lunga e di successo: regista, attore, scrittore un artista poliedrico dalle mille risorse. La sua ultima apparizione ufficiale, sul grande schermo, è datata 2017 in occasione dell’uscita del film The Place di Paolo Genovese.

7 minuti al giorno per un corpo da favola!

TAG:
silvio muccino

ultimo aggiornamento: 14-11-2019


“Io e Gianni (Morandi) dovevamo sposarci, ma poi…”, il racconto di Serena Grandi

Elena Santarelli: “Tra il 2018 e il 2019 più funerali che compleanni”