Silvio Berlusconi shock: “Mi fa schifo una donna che va con…”

Diffuso video agli atti del processo Ruby ter in cui Silvio Berlusconi pronuncerebbe una frase razzista su una famosa soubrette e il suo fidanzato…

Silvio Berlusconi di nuovo al centro delle polemiche per una presunta battuta razzista. La frase sotto accusa sarebbe stata pronunciata dal leader politico in privato, nella sua residenza di Arcore, nell’ormai lontano 2011, ma è stata diffusa in rete solo adesso. L’ex presidente del consiglio, filmato di nascosto da Marysthell Polanco, una delle “olgettine”, avrebbe commentato così la soubrette Raffaella Fico: “Mi fa schifo una donna che va con un n*gro“, (riferendosi alla storia d’amore tra lei e il calciatore Mario Balotelli).

La Polanco rispondeva così alla battuta infelice dell’ex premier: “Papi ma anche io sono nera!”, ma Berlusconi replicava: “Ma no tu sei abbronzata, lui è proprio n*gro n*gro”.

Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi

Il filmato, depositato agli atti del procedimento giudiziario Ruby Ter, è stato divulgato dal sito giustiziami.it che ha motivato così la scelta:

Riteniamo sia doveroso darne conto, considerato il ruolo pubblico che Berlusconi ancora ha, in un momento in cui il tema del razzismo è di lampante attualità. A Mario Balotelli la massima solidarietà per quello che forse non avrebbe voluto sentire e che invece fa ancora tristemente parte dell’armamentario para-umoristico italiano”.

Le olgettine chiedevano insistentemente favori a Silvio Berlusconi

Non finisce qui. Nel girato si sentono la Polanco e un’altra ragazza chiedere insistentemente un contratto di lavoro a Silvio Berlusconi. Lui, ai tempi provato dalle indagini della magistratura e dallo scandalo, appare evidentemente stanco e sotto pressione. Le ragazze però tentano in tutti i modi di convincere l’uomo a trovar loro una sistemazione in tv. Ecco le parole di Marysthell:

Io un contratto e basta, papi, è quello che mi serve (…) tu sei il presidente del Consiglio d’Italia, proprietario comunque di Mediaset. Ma io vado a `Colorado´ e che cosa devo fare perché so che c’è la Belen che presenta (…) mettimi a Sipario ad esempio (…) ma un contratto almeno di un anno valido non di solo due mesi. Non è che chiedo tanto dai Papi. Io non lavoro solo perché è successo questo casino qua di Bunga Bunga. Io ti dico adesso non me ne vado da qua finché tu non firmi un bel contratto.

Fai finta che noi siamo delle persone rifugiate (…) tutti lavorano grazie a te papi (…) fai finta che noi siamo delle persone che hanno perso famiglia e abbiamo perso tutto. Fai finta che siamo quelli del terremoto di Caterina e dacci una piccola mano. Se lavoriamo domani ti aiutiamo, ti diamo una mano anche noi in altre cose”.

ultimo aggiornamento: 23-07-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X