La trasmissione “Chi l’ha visto” ha aperto la nuova stagione televisiva annunciando novità sul caso della giovane Saman.

Il programma settimanale condotto da Federica Sciarelli ha aperto la nuova stagione con importanti novità sul caso di Saman Abbas, la ragazza pakistana presumibilmente uccisa dalla famiglia perché non intendeva accettare un matrimonio combinato. Il corpo della giovane Saman non è mai stato ritrovato, nonostante siano passati oltre quattro mesi dalla scomparsa.

Ieri sera nello studio di “Chi l’ha visto” era presente il fidanzato di Saman, Saqib, che si è detto convinto che la ragazza sia ancora viva. Ma mentre Saqib parlava con la voce della disperazione, le indagini degli inquirenti sembrano concentrarsi su ipotesi più concrete.

Le indagini erano inizialmente concentrate sul ritrovamento del corpo di Saman, nei pressi di Novellara, paese di residenza della giovane. Tuttavia nel corso della trasmissione sarebbe stato reso noto uno stralcio delle dichiarazioni fatte dal fratello di Saman che indicherebbe come luogo del delitto un’altra località poco distante da Novellara, Guastalla. Il fratello nel corso dell’interrogatorio avrebbe riferito le parole pronunciate dallo zio Danish, considerato l’autore effettivo del delitto.

“Se volete porto anch’io a Guastalla… buttiamo là”.

E’ probabile che le indagini sul caso di Saman Abbas siano vicine alla svolta decisiva.


Le donne afghane non potranno più fare sport: i talebani lo vietano

Ancora un femminicidio in Italia, stavolta nel cagliaritano: 60enne uccisa a coltellate dal marito