Monica J. Romano è un’attivista che si batte per il riconoscimento e il rispetto dei diritti per la comunità trans, è stata eletta prima consigliera comunale trans a Milano.

Monica J. Romano è stata eletta al Consiglio Comunale di Milano, la prima donna trasgender a ricoprire un ruolo così importante in una città dove la destra governa da molto tempo. La Romano si batte per i diritti delle persone trans da sempre ed è presidente e fondatrice dell’Associazione per la Cultura e l’Etica Transgender. Un tema a lei molto caro.

 Monica J. Romano e la sua lotta per il riconoscimento dei diritti trasgender

Monica J. Romano è un’attivista di 42 anni che nel 1998 ha deciso di abbandonare il genere maschile per abbracciare la femminilità che da sempre alberga in lei. La Romano si è sempre battuta perchè i diritti dei trans venissero riconosciuti anche contrastando quella destra conservatrice che per molto tempo ha governato a Milano. Monica è infatti stata eletta Consigliere comunale a Milano candidandosi con il Partito Democratico guadagnando 938 preferenze. Ai microfoni de La Stampa, l’attivista dichiara: “A Milano per molti anni ha governato la destra. Che adesso è stata spazzata via. Milano è davvero la capitale dei diritti e lo dimostra ogni giorno non a parole ma a fatti”. La giovane consigliera si dice pronta ed entusiasta di intraprendere questo percorso e anche eventualmente a scontrarsi con la parte politica più conservatrice del Paese.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 12-10-2021


Sospesa la vice questore no vax Nunzia Schilirò

Il liceo Boccioni di Milano dice no alla Tampon Tax: assorbenti gratuiti nei bagni