Medico di famiglia e ricette: cosa cambia con il coronavirus?

Coronavirus, cambia il modo con cui il medico di famiglia può fare le ricette

Il coronavirus ha costretto tutti i medici di famiglia a trovare un modo alternativo per gestire le ricette: ecco come!

Nell’era digitale è necessario, soprattutto in questo periodo in cui gli spostamenti devono essere ridotti al minimo a causa del coronavirus, un cambiamento anche nel mondo dei medici di famiglia. In particolar modo è in arrivo una vera e propria rivoluzione per quanto concerne le ricette per i farmaci.

Ad annunciarlo è stato il Ministro della Salute Roberto Speranza che ha emanato un’ordinanza speciale che cambia la modalità di creazione di questi fogli indispensabili per tutti coloro che devono assumere delle medicine speciali: ecco che cosa cambierà.

Medico di famiglia, ricette via e-mail e WhatsApp

Il primo cambiamento per le ricette dei medici di famiglia è il “Numero di ricetta elettronica”: il dottore, infatti, ne darà uno in corrispondenza ad un determinato farmaco da assumere.

pillole
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/pillole-medicina-farmaco-medico-2607338/

Il cittadino, che lo riceverà tramite e-mail (Pec o Peo a seconda delle esigenze del cittadino), SMS o WhatsApp, non dovrà fare altro che andare in farmacia e ripetere questo codice: in questo modo non ci sarà più la necessità di recarsi direttamente dal proprio medico curante, con il rischio di aumentare la possibilità di contagio da Covid-19.

Al momento della generazione della ricetta, però, il paziente dovrà ricordarsi soltanto di chiedere il numero della ricetta elettronica: senza quel dato, infatti, il farmacista non potrà vendere il farmaco.

Insomma, è in atto una vera e propria rivoluzione nelle modalità di somministrazione di farmaci, la quale era nell’aria già da tempo ma che, necessariamente, ha subito una forte accelerazione a causa di questa epidemia che, in Italia e nel mondo, sta mietendo purtroppo moltissime vittime.

Se tutto andrà come previsto, però, gli effetti saranno eccellenti: non ci sarà più, infatti, un vero e proprio assembramento di persone negli ambulatori dei medici di base, luoghi ad altissimo rischio per il proliferare del coronavirus. È meglio evitare in tutti i modi il panico da Covid-19 e questa sembrerebbe essere un’ottima soluzione.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/pillole-medicina-farmaco-medico-2607338/, https://pixabay.com/it/photos/medico-ospedale-laboratorio-salute-563423/

ultimo aggiornamento: 20-03-2020

X