In ogni casa è in genere presente una lavatrice, una lavastoviglie, un forno o un forno a microonde. Programmare una corretta manutenzione è facile, economico e permette di prolungare l’efficacia e il ciclo di vita delle macchine. Ecco quali sono le migliori strategie da adottare.

Una delle caratteristiche più richieste al momento dell’acquisto di un elettrodomestico è un ciclo di vita mediamente lungo. A prescindere dalla manifattura dei prodotti, sono le buone abitudini e la manutenzione che permettono a un elettrodomestico di funzionare perfettamente per diversi anni.

Nonostante la tecnologia possa prevedere guasti e malfunzionamenti, l’intervento umano è sempre fondamentale per evitare l’insorgere di problematiche. Piccoli malfunzionamenti che, nel tempo, potrebbero pregiudicare il funzionamento della macchina. Fortunatamente la manutenzione degli elettrodomestici casalinghi è semplice e non porta via troppo tempo.

Elettrodomestici d'acciaio

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Manutenzione della lavatrice: come fare?

La manutenzione lavatrice è importantissima: avere cura del proprio elettrodomestico significa limitare spreco di corrente e di acqua, avere indumenti sempre profumati e igienizzati, prevenire l’insorgenza di muffe o batteri all’interno del cestello. L’elemento più delicato è indubbiamente il filtro che si trova, in genere, sulla parte frontale della macchina. Periodicamente il filtro dovrebbe essere rimosso e pulito sotto acqua corrente e bicarbonato, aiutandosi con uno spazzolino per rimuovere le incrostazioni.

Conviene prestare attenzione anche al cestello e alle guarnizioni. Il primo dovrebbe essere periodicamente igienizzato tramite un lavaggio a vuoto alla massima temperatura. È possibile inserire nel cestello aceto e limone per rimuovere i cattivi odori. Per evitare la formazione di incrostazioni è poi consigliato lasciare l’oblò sempre aperto quando la macchina non è in funzione.

La guarnizione è invece il covo ideale per muffe e batteri. L’accumulo di acqua sulla gomma potrebbe creare l’ambiente adatto per la proliferazione di organismi indesiderati. Basta semplicemente asciugare la guarnizione alla fine di ogni lavaggio.

Particolare attenzione, infine, va prestata all’accumulo di calcare. Il calcare è un elemento presente in misura maggiore o minore in tutti i sistemi idrici. Non è dannoso per la salute umana ma, a lungo andare, potrebbe indurire i tessuti e formare incrostazioni all’interno della macchina. Utilizzare un buon anticalcare nello scompartimento del detersivo aiuta a prevenire il suo accumulo.

Come pulire lavastoviglie e forno?

Altri elettrodomestici molto comuni sono lavastoviglie e forno. Come per la lavatrice, un punto critico per ogni lavastoviglie è il filtro, in cui potrebbero convergere residui di cibo. Il filtro va rimosso e lavato periodicamente, ma è anche buona norma non permettere che nella lavatrice entrino residui consistenti di cibo.

Il forno, per sua natura, è un elettrodomestico in cui il grasso degli alimenti si condensa facilmente alle pareti. Anche in questo caso l’aceto ha una funzione miracolosa. Un composto di acqua, aceto e bicarbonato svolge un’azione ideale per sgrassare e rimuovere cattivi odori.

Prodotti indispensabili per pulire gli elettrodomestici in casa

Nonostante l’aceto sia un detergente economico ed ecologico, spesso è bene utilizzare prodotti specifici per i propri elettrodomestici. Per la lavatrice è bene dotarsi di anticalcare biologico, sgrassante e igienizzante. Tali prodotti sono reperibili sia in formato di liquido (da mettere nello scompartimento del detersivo), sia in formato di sale, pastiglie o bustine (da mettere, preferibilmente, direttamente nel cestello).

Il nostro consiglio è, ovviamente, quello di acquistare tali prodotti direttamente dall’azienda costruttrice della macchina. Molte aziende, come ad esempio Miele, hanno uno store online dedicato alla vendita di detergenti fondamentali per la manutenzione.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 04-10-2021


Come scegliere il box doccia per il proprio bagno

L’outfit donna da montagna? Confortevole, ma soprattutto eco-friendly