Una giovane di 29 anni nel casertano è morta dopo aver contratto il Covid-19, poco dopo aver partorito la sua prima bambina.

Si chiamava Morena Di Rauso, la giovane ragazza campana di 29 anni, morta di Covid al Covid Hospital di Maddaloni, in provincia di Caserta. La giovane era stata contagiata poco dopo aver partorito, all’ospedale di Sessa Aurunca, sempre nel casertano. 

La ventinovenne era mamma da solo un mese, da quanto aveva partorito lo scorso 19 novembre all’ospedale di Sessa Aurunca, la sua prima figlia. La ragazza, poco dopo aver partorito, aveva scoperto di aver contratto il virus, ma in poche settimane è peggiorata.

La tragedia è stata annunciata tramite Facebook dal sindaco del vicino comune di Calvi Risorta, Giovanni Lombardi, che è anche medico anestesista al Monaldi di Napoli. Ecco le sue parole: “La morte di una giovanissima madre che ha appena dato alla luce una piccola è qualcosa che la nostra mente non è in grado di accettare. Il Covid non fa distinzioni”

Una cugina di Morena, inoltre, ha riferito che il suo ginecologo le aveva sconsigliato di vaccinarsi durante la gravidanza: “Il ginecologo le aveva consigliato di non vaccinarsi e di farlo dopo il parto. Oggi la piccola Sofia compie un mese e ieri era il compleanno della sua mamma Morena che stanotte, dopo un mese di ricovero in ospedale muore di Covid-19 , perché il ginecologo le aveva consigliato di non vaccinarsi e farlo dopo il parto”

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 20-12-2021


Donna palpeggiata su Horizon Worlds di Meta: indagine in corso

Archiviata l’indagine Denise Pipitone, il gip: “Non è possibile imputare all’indagata una condotta criminosa”