Gwyneth Paltrow: “Brad Pitt mi ha salvata dalle molestie di Weinstein”

Gwyneth Paltrow ha raccontato di essere riuscita a sfuggire alle molestie del produttore Harvey Weinstein grazie all’intervento dell’allora fidanzato Brad Pitt…

Ci sarebbe anche Gwyneth Paltrow a puntare il dito contro Harvey Weinstein, il produttore di Hollywood al centro dello scandalo sugli abusi sessuali nel mondo del cinema, scoppiato nei mesi scorsi. La Paltrow lo ha rivelato durante il programma radiofonico Sirius XM di Howard Stern, come riportato dal Daily Mail.

Nel lontano 1996, Weinstein le avrebbe chiesto insistentemente di raggiungerla nella sua camera d’albergo per “un massaggio”. Gwyneth, che allora aveva solo 22 anni e aspirava a ottenere il ruolo di Emma, nella rivisitazione cinematografica del noto romanzo di Jane Austen, avrebbe chiesto però aiuto al suo fidanzato. Chi era il fortunato?

Niente poco di meno che Brad Pitt, il quale, avrebbe affrontato il super produttore e – come raccontato dalla Paltrow – lo avrebbe minacciato con una frase del tipo: “Se la farai sentire di nuovo a disagio io ti ucciderò”.

gwyneth paltrow

Insomma, Gwyneth ha confessato che fu proprio Brad a salvarla dalle infime avances di Harvey, che lei giovane e inesperta forse non sarebbe riuscita ad arginare senza compromettere – ahimè – la sua carriera, ancora in ascesa. Un vero principe azzurro, il caro Brad, che Gwyneth ricorda così ai tempi del fidanzamento, durato soli 2 anni:

“Ero una bambina, quando ci siamo incontrati avevo 22 anni. Non mi sentivo pronta, e lui era troppo buono per me. Mio padre lo amava come un figlio, era disperato quando abbiamo rotto. Era talmente stupendo e dolce. Voglio dire… era Brad Pitt!“, ha detto durante il programma Sirius XM di Howard Stern.

Gwyneth Paltrow è solo una delle “vittime” di Harvey Weinstein

Ricordiamo che il produttore statutinense Harvey Weinstein, 65 anni, è stato al centro di una vera e propria bufera mediatica e giudiziaria dopo essere stato accusato da alcune star del cinema internazionale (tra le quali l’italiana Asia Argento), di aver sistematicamente abusato della sua posizione di potere nell’olimpo di Hollywood.

Dopo le prime rivelazioni, si è appreso che le molestie erano all’ordine del giorno e che tutti, nell’ambiente cinematografico che ruotava attorno al famoso regista, sapevano ma nessuno avrebbe avuto il coraggio di porre fine agli abusi.

ultimo aggiornamento: 24-05-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X