Domenico Diele condannato per omicidio stradale a 7 anni e 8 mesi

Domenico Diele è stato condannato in primo grado a 7 anni e 8 mesi di reclusione per l’incidente stradale nel quale rimase uccisa una donna. Ecco i dettagli della vicenda…

Domenico Diele è stato condannato a 7 anni e 8 mesi di reclusione per omicidio stradale aggravato. L’attore italiano, il 24 giugno 2017, aveva travolto e ucciso, con la sua auto, una donna alla guida uno scooter, nel tratto salernitano dell’autostrada A2 del Mediterraneo.

Una tragica vicenda che aveva portato Diele in carcere prima, e agli arresti domiciliari poi. L’11 giugno 2018 è arrivata la sentenza del primo grado di giudizio che ha sancito la colpevolezza dell’attore che, al momento dell’incidente, sarebbe stato sotto effetto di sostanze stupefacenti.

Piero Indinnimeo, il giudice per l’udienza preliminare, avrebbe sostanzialmente accolto la tesi del Pm Elena Cosentino che, nell’udienza del 20 febbraio, aveva chiesto una condanna per Diele di 8 anni di reclusione.

DOMENICO DIELE
DOMENICO DIELE

Diele non era in aula al momento della decisione. Nei mesi scorsi pare che lui e i suoi familiari abbiano ricevuto minacce di morte. A seguito di queste, le udienze erano state “blindate”. 

Domenico Diele: per i giudici era in ‘stato di alterazione psicofisica

Nelle prime ore del mattino del 24 giugno 2017, Domenico Diele – che tornava da una festa di matrimonio – travolse una donna che si trovava a bordo di uno scooter, in prossimità dello svincolo di Montecorvino Pugliano sulla A2.

La donna, Ilaria Dilillo di 48 anni, morì sul colpo. L’attore, al momento dell’incidente, guidava senza patente (sospesa a causa di un problema di dipendenza da sostanze stupefacenti) e, dopo accertamenti medici, era risultato positivo ai test anti-droga.

Nel corso del processo (svolto con rito abbreviato), il giudice aveva disposto una serie di perizie per accertare l’effettiva capacità psicofisica di Diele al momento dell’impatto.

Dalle perizie sarebbe emerso uno stato di alterazione psicofisica derivante dall’assunzione di stupefacenti, che avrebbero influenzato la capacità di reazione sia prima che dopo l’impatto (Diele, infatti, non avrebbe frenato neanche nei due secondi successivi l’urto…).

Domenico Diele, 33 anni, attore di numerose produzioni sia televisive che cinematografiche di successo, è stato condannato l’11 giugno 2018 alla pena di 7 anni e 8 mesi di reclusione.

ultimo aggiornamento: 11-06-2018

Daniela Testa

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X