Matrimonio e coronavirus: domande e risposte che non sapere trovare

Come si fa un matrimonio ai tempi del coronavirus?

Posso sposarmi con rito civile? Come faccio con gli invitati? E la luna di miele? Domande e risposte frequenti sul matrimonio ai tempi del coronavirus.

Come si procede con il matrimonio adesso, con l’allarme coronavirus? Per le coppie che hanno organizzato le loro nozze nel periodo più romantico dell’anno, la primavera, il 2020 non è un’annata fortunata. Con l’allarme COVID-19 e il decreto Io Sto A Casa firmato a inizio marzo dal premier Giuseppe Conte la speranza di riuscire sposarsi nei tempi sembra sfumata. I riti religiosi sono annullati, i ristoranti chiusi, i viaggi cancellati. Tante coppie stanno cercando di capire come comportarsi, se spostare all’estate o addirittura all’autunno. Le domande sono molte e cruciali, ecco le FAQ per sapere come fare con il vostro matrimonio ai tempi del coronavirus!

Matrimonio e coronavirus: domande e risposte

matrimonio
matrimonio

Ho spostato il ricevimento, ma posso sposarmi?

Con il rito religioso purtroppo no. Con il DPCM firmato a inizio marzo da Giuseppe Conte tutti i riti religiosi, compresi i funerali, sono stati sospesi. Se invece volete sposarvi con rito civile dovete contattare il vostro comune e parlare con i responsabili o direttamente con il sindaco se potete.

Come faccio con il rinfresco?

Dovete contattare il ristorante o il catering al quale avete prenotato il pranzo o cena di nozze. Fatelo il prima possibile e cercate insieme una soluzione. Questa situazione è nuova e sconcertante per tutti, venendosi incontro sicuramente riuscirete a trovare un accordo che possa soddisfare entrambe le parti.

E per la luna di miele?

Viaggiare in questo momento di crisi è praticamente impossibile. Con il DPCM del 9 marzo 2020 è stato infatti vietato qualsiasi viaggio all’estero o in Italia, a meno che non le motivazioni siano di estrema necessità, salute o lavoro. Consultate il sito dedicato del Governo e contattate la vostra agenzia viaggi, sicuramente riuscirete a trovare una soluzioni per non perdere completamente la vostra prenotazione e i vostri soldi. Se la partenza non è imminente ma tra qualche mese non allarmatevi subito, cercate di capire come incastrare tutto insieme all’agente di viaggio senza dimenticare i voli prenotati e il pernottamento.

Adesso cosa dico ai miei ospiti?

Restare uniti è la risposta più giusta da dare in questa situazione. Il matrimonio è un momento importante, per alcuni il più importante della vita. Condividere questo giorno con famiglia e amici è fondamentale per renderlo tanto speciale. Quindi non preoccupatevi, chiamate uno a uno i vostri invitati, anche loro sono nella vostra stessa situazione di incertezza e vi appoggeranno, qualsiasi decisione prenderete.

Tutto spostato e adesso? Sarà il destino?

Non fatevi prendere dal panico con idee assurde. Prendete questo tempo in più come un opportunità per limare i dettaglio, per esempio potete avere una buona scusa per rifare gli inviti! Succede sempre di dire il giorno delle nozze, “ah se avessi pensato a quel centrotavola”, “ah se avessi chiamato quella mia cara amica che non sento da tanto ma alla quale ero molto legata”. Ecco, prendetevi del tempo, pensate a cosa è davvero importante per voi e riguardate tutto il programma per aggiustare ogni minima piega.

Come faccio con il vestito?

Se potete e sono persone fidate, lasciatelo al negozio, loro sapranno prendersene cura. Organizzate, quando la situazione si sarà sbloccata, una prova per ritoccare le ultime cose che magari non vi avevano convinto fino in fondo, ma non avevate trovato il coraggio per dirlo. Un ultimo consiglio? Fate attenzione alla linea nonostante le tante tentazioni che troverete nella dispensa di casa!

ultimo aggiornamento: 20-03-2020

X