Chiamate mute sul cellulare o sul telefono fisso da un numero sconosciuto: ecco a cosa servono e perché non ci si deve preoccupare.

Negli ultimi tempi sei stato preso di mira da alcune chiamate mute? Quando parte una telefonata rispondi ma non trovi nessuna voce dall’altra parte della cornetta? Non pensare subito a una truffa. Certo, questo tipo di contatti telefonico può far sorgere più di un sospetto. Oltre a essere fastidiose, delle telefonate senza risposta sembrano anche totalmente inutili. Ma a quanto pare anche le chiamate mute hanno una lora motivazione alla base. Ecco a cosa servono in realtà.

Da dove vengono le chiamate mute?

Spesso le chiamate mute che ci assillano arrivano da numero sconosciuto, dall’Italia, o anche dal Regno Unito. Apparentemente prive di alcun senso, sono in realtà una nuova tecnica utilizzata dai call center pre riuscire a migliorare le loro performance. A svelare l’arcano è stato infatti il Garante per la Protezione dei Dati Personali, che ha spiegato nel dettaglio da cosa nasca questo fenomeno.

uomo arrabbiato al telefono
uomo arrabbiato al telefono

Se fino a poco tempo fa i call center erano soliti ossessionarci con le loro telefonate per cercare di farci sottoscrivere un contratto o per venderci un prodotto o un servizio, con questa nuova tecnica inseguono un obiettivo diverso.

A cosa servono le chiamate mute

Le telefonate prive di risposta vengono utilizzate dai call center quando hanno a che fare con una commessa molto grande, più grande delle proprie effettive possibilità. Per cercare di raggiungere il minimo giornaliero di telefonate, queste aziende chiedono agli operatori di far partire delle telefonate mentre sono già impegnati con determinati clienti. In questo modo riescono ad arrivare all’obiettivo fissato anche senza delle telefonate vere.

Una tecnica al limite del lecito, ma che viene regolata da delle norme specifiche: le chiamate finte non possono durare oltre i tre secondi dopo la risposta e non possono essere più di 3 ogni 100 andate a buon fine. Inoltre, non è possibile effettuarle sempre allo stesso numero. Si può ripetere la chiamata verso un determinato destinatario solo a distanza di almeno cinque giorni.

Insomma, non c’è truffa né inganno, bensì l’utilizzo astuto di un sistema automatizzato usato dai call center per poter soddisfare le esigenze di determinate commesse, senza peraltro far perdere tempo eccessivo ai propri operatori.

Cosa sono le telefonate mute “goodbye”

Chiudiamo questo approfondimento con un particolare tipo di chiamata muta: quella che viene chiusa con la parola “goodbye”. Si tratta di telefonate utilizzate dai call center per verificare semplicemente se il numero che hanno nella loro lista è attivo o meno. Quindi, se ti arriva una chiamata “goodbye” e rispondi, il tuo numero sarà mantenuto nell’elenco dei contatti e nel giro di pochi giorni sarai certamente contattato da un operatore.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 26-10-2022


Cosa significa snob?

Bonus casa 2022: come usarli tutti insieme