Chi è Philippe Léveillé, lo chef di Nantes famoso in tutto il mondo: la biografia, la carriera e le curiosità su di lui.

Amante della cucina e dei viaggi, Philippe Léveillé è fra gli chef più dotati e conosciuti in tutto il mondo, che oggi lavora in Italia e che il grande pubblico ha conosciuto anche grazie a numerosi programmi e reality televisivi, fra cui Il ristorante degli chef. Scopriamo tutto su di lui, dalla sua carriera alla vita privata!

Chi è lo chef Philippe Léveillé: la biografia

Philippe Léveillé, classe 1963, è nato a Nantes in Francia. Scoperta prestissimo la sua passione per il cibo, dopo aver frequentato l’alberghiero ha girato il mondo per acquisire sempre nuove tecniche culinarie, percorso che ha interrotto per due anni nel 1981 per prestare servizio nella Croce Rossa internazionale in Somalia, Etiopia e Yemen.

E’ famoso per essere il cuoco più bravo a fondere alla perfezione i piatti della tradizione italiana con le tecniche culinarie del suo Paese, la Francia: un incontro di due culture diverse per un risultato unico, la sua cucina, oggi apprezzata in tutto il mondo.

Philippe Leveille
FONTE FOTO: https://www.facebook.com/Philippe-L%C3%A9veill%C3%A9-51593854437/

La carriera di Philippe Léveillé: il ristorante e la gavetta

Philippe ha esordito come chef all’ all’Hotel Winsor Clovis di Parigi, la sua prima esperienza ufficiale in una cucina. Successivamente presterà servizio al ristorante Boucairre Meridiane in Martinica, al Vis Palace Grand Corniche a Montecarlo e all’Hotel Helton Kennedy di New York.

Poi, dopo aver viaggiato e in mezzo mondo e aver appreso tecniche, segreti e tanto altro ancora, nel 1987 si stabilisce definitivamente in Italia. Comincia dunque a lavorare alle Maschere di Iseo, dove resterà per 4 anni, finché nel 1992 entra a far parte dello staff del Miramonti di Caino, della famiglia Piscini, con la quale continuerà a lavorare anche nel Miramonti L’Altro, ristorante di Brescia di cui oggi è socio.

Per quanto riguarda le stelle Michelin, Philippe Léveillé ne ha conquistate la bellezza di due!

La vita privata di Philippe Léveillé: moglie e…

Non si sa molto della vita privata dello chef, anche perché il cuoco non ha una pagina Instagram ufficiale e su Facebook non è solito condividere foto e scorci della sua quotidianità. Sappiamo però che la sua è una personalità ricca di diverse sfaccettature, uno spirito libero (e ribelle) amante della cucina, dei viaggi e sempre voglioso di scoprire tutto sulle culture dei diversi popoli.

Nella vita dello chef, però, c’è anche spazio per l’amore. Philippe Léveillé è felicemente sposato con Daniela Piscini, sua compagna di vita nonché di lavoro.

Le curiosità su Philippe Léveillé

• Prima che Mary Piscini gli lasciasse definitivamente il comando ai fornelli presso il Miramonti L’altro, Philippe ha appreso da lei tutti i segreti dei migliori piatti della tradizione italiana, e ancor oggi non finisce mai di omaggiare e di menzionare la donna che ha in parte contribuito al suo successo e al suo perfezionamento come chef stellato.

• Ha preso parte a diverse trasmissioni televisive, fra cui The Chef -Talento e passione in cucina, Pechino Express 4 e Masterchef 3, dove è stato ospite di una puntata. Nel 2018, poi, comincia la sua avventura a Il ristorante degli chef in compagnia di Andrea Berton e Isabella Potì.

• Di Philippe Léveillé a Masterchef ci si ricorda del siparietto avuto con Federico, vincitore della terza edizione. In quell’occasione il concorrente preparò un piatto con l’ingrediente protagonista della prova, le rane. Philippe criticò la scelta minimalista di servire una materia prima costosissima in porzioni quasi invisibili: «Sei un medico, rispetti le persone. Impara a rispettare il cibo», gli disse.

FONTE FOTO: https://www.facebook.com/Philippe-L%C3%A9veill%C3%A9-51593854437/

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
curiosità Mastechef pechino express people Philippe Léveillé

ultimo aggiornamento: 19-11-2018


Mattia Schinco, chi è il giovane ballerino di Amici 18

Sophia Floersch: chi è la pilota di F3 protagonista del terribile incidente di Macao