Si chiama Christopher Scarver il detenuto che uccise il serial killer Jeffrey Dahmer in carcere: scopriamo la sua inquietante e incredibile storia, dalle origini agli omicidi…

Christopher Scarver è il detenuto che ha ucciso il serial killer Jeffrey Dahmer in carcere e la sua storia è tornata in testa alle cronache con i docufilm sull’assassino seriale che, tra la fine degli anni ’70 e i primi ’90, massacrò 17 persone smembrandone i cadaveri e mangiando parte dei loro resti. Orrore dentro orrore, ecco il racconto della sua biografia tra crimini e condanne.

Chi è Christopher Scarver?

Christopher Scarver è nato a Milwaukee, sotto il segno del Cancro, il 6 luglio 1969. Criminale statunitense dalla storia torbida e in gran parte ancora oscura, è noto per aver ucciso in carcere il serial killer Jeffrey Dahmer e l’omicida Jesse Anderson in costanza della sua condanna all’ergastolo per un precedente delitto risalente al 1990.

La vita privata di Christopher Scarver

Christopher Scarver, afroamericano, è nato in una famiglia di cinque figli ed è il secondogenito. Ha frequentato la James Madison High School prima di essere espulso a causa del suo alcolismo, problema che lo avrebbe visto allontanato anche dalla casa materna. Dopo questo capitolo della sua esistenza, il salto verso l’abisso con il delitto che lo avrebbe portato al carcere a vita.

Christopher Scarver condannato all’ergastolo

Christopher Scarver sarebbe stato assunto come apprendista falegname e, secondo la sua versione, gli sarebbe stata promessa una promozione con un contratto a tempo pieno mai concretizzati. Alla fine del tirocinio nell’azienda, sarebbe stato licenziato e per questo avrebbe scaricato le colpe sul gestore dell’attività, John P. Feyen.

Il 1º giugno 1990 si sarebbe recato nel suo ufficio armato di pistola, credendolo solo. All’interno vi avrebbe trovato anche Steve Lohman, colui che avrebbe preso il suo posto di lavoro dopo il licenziamento. Scarver li avrebbe minacciati entrambi prima di aprire il fuoco proprio contro Lohman, freddato a colpi di pistola alla testa. Denunciato da Feyen, Christopher Scarver sarebbe stato quindi arrestato e condannato all’ergastolo nel 1992.

Gli omicidi di Jeffrey Dahmer e Jesse Anderson

Durante la sua reclusione, nel 1994 Christopher Scarver sarebbe stato assegnato a un programma insieme al serial killer Jeffrey Dahmer e a un altro detenuto, Jesse Anderson. Il 28 novembre, approfittando della temporanea assenza delle guardie, Scarver avrebbe colpito i due con una barra di metallo rubatta dalla palestra del penitenziario.

Il serial killer Jeffrey Dahmer sarebbe stato morto durante il trasporto all’ospedale, il decesso di Anderson sarebbe avvenuto dopo due giorni di coma, la sera del 30 novembre. Per i due omicidi Christopher Scarver è stato condannato ha incassato altri due ergastoli nel febbraio 1995.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 10-10-2022


Chi è Dario Cassini, comico, attore e cabarettista

Chi era Alessandro Lante della Rovere, padre di Lucrezia Lante della Rovere