Tendenze nella carta da parati per il 2020

Tendenze nella carta da parati per il 2020

Un nuovo decennio è ormai alle porte, pronto a schiudersi ed a spiccare le ali.

Chissà cosa ci porterà di nuovo in termini di tendenze nel campo del design d’interni. Non abbiamo la capacità di guardare dentro la sfera di cristallo e vedere come saranno le nostre case fra qualche anno, ma possiamo dirvi con certezza che, all’inizio di questa nuova decade, la carta da parati continuerà a vivere il gran momento di rinascita che abbiamo visto negli ultimi anni.

Le tendenze della carta da parati mentre ci avviamo verso il 2020 continuano ad essere incredibilmente originali e stravaganti. Avendo a disposizione una tale varietà di colori, motivi e materiali è un gioco da ragazzi creare rapidamente e facilmente un design per i vostri interni allo stesso tempo esclusivo e accattivante. La carta da parati ha la capacità di rendere più accoglienti gli spazi, trasmettendo un’atmosfera calda e accogliente. È inoltre possibile utilizzare le carte da parati per definire diverse zone all’interno di un singolo spazio, cosa molto utile se si abita in spazi piccoli o a pianta aperta. Una tappezzeria scelta con cura può inoltre espandere visivamente lo spazio, dando l’illusione di abitare in uno spazio più largo di quanto non lo sia in realtà.

Andiamo dunque a conoscere le tendenze attuali per creare interni dall’aspetto fresco e attuale.

Combinare insieme le carte da parati diverse

Un piccolo segreto, utilizzato da tanti designer d’interni professionisti, è di utilizzare diversi modelli di carta da parati nello stesso ambiente, per creare un design interessante e originale. Grazie a questa tecnica, è possibile suddividere lo spazio in zone, creare accenti e regolare le proporzioni della stanza.

Potete aggiungere varietà scegliendo materiali e finiture diversi, ma è importante ricordare che queste dovrebbero essere approssimativamente uguali in spessore, di simile consistenza e qualità e con motivi e colori che possano armonizzarsi fra loro.

La combinazione di tappezzerie monocromatiche con una con a motivo permette di evidenziare la parete caratteristica (ad esempio, dietro la testiera in camera da letto, una parete TV nel soggiorno, una zona pranzo in cucina).

Miscelare texture e colori diversi può essere invece una decisione audace e brillante. Per esempio, le stampe e le strisce di fiori o i motivi astratti con sfondo monocolore hanno sempre un aspetto organico e accattivante.

Diamo ora uno sguardo a quali stili continueranno a dominare la scena nel campo del design d’interni nei prossimi mesi.

Vintage moderno

Complice l’ondata di nostalgia che sta attraversando tutti i canali mediatici, riportando in voga lo stile degli anni 70 ed 80 in film e programmi televisivi, l’interpretazione moderna del look vintage continua a fare tendenza.

Nel 2020 prevediamo che questo look si evolverà ulteriormente, mescolando mobili retrò creati con materiali moderni, utilizzando design vintage ma colori freschi e moderni. Questo scontro di stili funziona molto bene con una divertente carta da parati vintage per impostare il tono, come ad esempio il modello Triton raffigurato qui sotto:

Carta da parati Triton
Carta da parati Triton

Materiali ecologici e naturali

Come abbiamo vissuto in questo 2019, il mondo si sta rendendo sempre più consapevole della necessità di rendere il nostro stile di vita sostenibile ed ecologico, così da lasciare un mondo vivibile anche alle generazioni future.

Un modo per iniziare ad essere verdi è quello di incorporare il maggior numero possibile di tessuti naturali nell’arredamento della vostra casa. Quando si tratta di decorare le pareti, occorre pensare che la carta da parati è fatta per essere sostituita dopo qualche numero di anni, per cui occorre valutare cosa succederà a quella che scarterete.

Se non volete che finisca bruciata in un centro di smaltimento rifiuti, andando ad inquinare l’aria che respirate ed emettendo effluvi potenzialmente tossici, è meglio scegliere una carta da parati compostabile.

Questa, quando è giunto il momento di sostituirla, può essere messa assieme al materiale compostabile in modo che ritorni in natura senza rilasciare sostanze tossiche. Una delle prime al mondo ad essere totalmente compostabile e prodotta solo con materiali naturali è il modello Veruso Lino, che presenta bellissime tonalità naturali ed è fonoassorbente e con ottime capacità isolanti.

Veruso lino
Veruso lino

Botanico e Floreale

Elementi botanici e floreali continuano ad essere in gran voga da almeno un paio di anni e prevediamo che rimangano tali anche nell’anno a venire. L’idea è quella di portare il mondo esterno all’interno della casa, con ghirlande floreali, e drappeggi in ogni ambiente. Stampe di foglie, fiori e insetti stanno facendo capolino sulle pareti, su mobili e accessori e, ovviamente, sulla carta da parati. Un esempio classico di questo stile è il modello Milva, rappresentato qua sotto:

Botanico floreale
Botanico floreale

Ricordate in ogni caso che la cosa più importante è che la casa rifletta il vostro gusto personale e che trasmetta il calore che vi aspettate quando tornate a casa dopo una lunga giornata di lavoro!

ultimo aggiornamento: 24-10-2019

X