Sta facendo il giro del web la critica che la leggenda Usain Bolt avrebbe rivolto al neo-campione Jacobs. Tutto vero, ma non c’è nessun risentimento da parte di Bolt. L’affermazione, infatti, risale al 20 luglio…

Al centro della polemica ci sarebbero le scarpe del velocista italiano, Marcell Jacobs, che lo scorso 1 agosto ha stregato Tokyo con una vittoria d’oro nei 100 metri superando – guarda caso – il record storico di Usain Bolt.

Tuttavia non c’è alcun risentimento da parte di Bolt; malgrado ciò che numerose testate internazionali stanno lasciando intendere. La critica della leggenda giamaicana al neo-campione risaliva a una settimana prima dell’Olimpiade.

Le parole di Usain Bolt non erano rivolte a Jacobs, ma alle scarpe Nike al centro del dibattito scatenatosi qualche tempo prima: “Stiamo davvero arrivando ad un livello in cui ora danno agli atleti un vantaggio per correre ancora più veloce?” commentava Lightning Bolt “Il Fulmine” con un certo sarcasmo. Come a dire che lui, di certi “aiutini”non aveva mai avuto bisogno.

Le scarpe Nike al centro della contesa

Le scarpe incriminate non sarebbero infatti state indossate dal solo Jacobs, ma da tutti gli atleti di alto livello della performance olimpica. Si tratta di una nuova sofisticata tecnologia approvata dal CIO per migliorare le prestazioni degli sportivi.

Le scarpe targate Nike sarebbero infatti dotate di un effetto ‘super molla‘, che rende più efficace la spinta del corridore . Quelle usate da Jacobs pesavano 173 grammi ed erano dotate di una piastra di carbonio per garantire all’atleta una migliore stabilità, favorendone l’accelerazione.

Insomma, sarà pur vero che lo sprinter italiano ha vinto con un tempo (9.80) più basso di quello registrato da Bolt a Rio de Janeiro (9.81). Ma state pur certi che Bolt non sta rosicando per quel mezzo secondo in meno…

Il campione giamaicano definiva “strana e ingiusta” solo la nuova tecnologia “da corsa” targata Nike.


Gianna Nannini improvvisa “Romagna Mia” a una signora fuori dal suo camerino: il video ha scatenato i fan

Giovanni Ciacci e la stoccata a Milly Carlucci: “Sto dalla parte di Todaro”