Il manager Antonio Di Fazio ha ammesso di aver narcotizzato e abusato una 21enne. I legali sono convinti che non abbia detto tutta la verità.

Antonio Di Fazio, manager del settore farmaceutico in carcere a San Vittore da circa 7 mesi, ha confessato di aver narcotizzato e abusato di una ragazza di 21 anni che aveva attirato nel suo appartamento con il pretesto di uno stage presso la società per cui lavorava. I legali della giovane vittima, parte offesa procedimento, hanno mostrato dubbi sulla versione offerta dall’imprenditore perché “non avrebbe ammesso tutta la verità”.

Caso Antonio Di Fazio

Il prossimo 18 gennaio è attesa una nuova udienza del processo contro Antonio Di Fazio, il manager accusato di aver attirato nel suo ufficio alcune giovani donne nel tentativo di narcotizzarle, fotografarle e abusare di loro. Il mese scorso Di Fazio ha ricevuto una nuova ordinanza di custodia cautelare per altri 5 casi, tra cui il tentato omicidio e le violenze perpetrate nei confronti della sua ex moglie.

Stando a quanto riporta La Repubblica la gip che si è occupata del caso ha dichiarato che Di Fazio sarebbe diventato “progressivamente sempre più spregiudicato, pervasivo e violento” e anche “più subdolo e raffinato, proprio allo scopo di indurre le vittime in uno stato confusionale mentale tale da impedire loro di ricordare”. Al momento i legali di una delle ragazze abusate da Di Fazio sarebbero convinti che lui non abbia detto tutta la verità sul crimine commesso.

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 13-12-2021


Ravanusa, l’amarezza dei vigili del fuoco: “Avremmo voluto salvare Selene”

Troupe del Tg1 aggredita e minacciata da una senatrice romena