Amanda Knox accusa il film con Matt Damon di aver ripreso la sua storia pedissequamente, senza chiederle l’autorizzazione

Amanda knox è stata assolta dall’omicidio di Meredith Kercher avvenuto a Perugia nel 2007. Ora la giornalista accusa il film La ragazza di Stillwater di aver ripreso le vicende Kercher che l’hanno vista protagonista, senza il suo consenso. Amanda si sfoga su Twitter con un duro messaggio.

Amanda Knox e il duro sfogo sui social

La ragazza di Stillwater è un film ambientato in Francia, liberamente ispirato alle vicende dell’omicidio di Meredith Kercher dal quale Amanda Knox è stata scagionata e ritenuta innocente. Nonostante il film con protagonista Matt Damon non sia legato direttamente a lei, Amanda ha rivisto se stessa nella protagonista e questo l’ha fatta infuriare:

“Il mio nome mi appartiene? E il mio volto? E la mia vita, la mia storia? Perché il mio nome viene collegato ad eventi con cui non ho nulla a che fare? Ritorno su questi argomenti perché altri continuano ad approfittare del mio nome, della mia faccia e della mia storia senza il mio consenso. Più di recente, il film Stillwater“.

Secondo la Knox, dunque, il film non sarebbe solo “liberamente ispirato” a lei, ma riproduce per filo e per segno la sua vicenda giudiziaria.

ultimo aggiornamento: 02-08-2021


Gianmarco Tamberi e Mutaz Barshim: la loro amicizia è oro… olimpico

Hamilton e la sindrome da “Long Covid”