Signorini si commuove da Chiambretti: ecco perché

Il direttore di Chi, Alfonso Signorini, si è commosso nel corso della trasmissione di Chiambretti nel ricordare la malattia da cui, dopo tante cure, è guarito.

Ha ricordato la malattia e il lungo percorso che ha portato alla guarigione. Questo il motivo che ha fatto commuovere Alfonso Signorini, che durante la trasmissione di Piero Chiambretti, CR4 – La Repubblica delle donne, è tornato sull’episodio che ha cambiato la vita del direttore di Chi. Caso ha voluto che presenti come ospiti ci fossero Elena Santarelli e Melissa Satta, nel 2010 e 2011 con lui a Kalispera. Ed  il periodo in cui Signorini scoprì della malattia. “È stato un periodo bellissimo, che conservo nel cuore. Dopo la fine della trasmissione ho scoperto la malattia”, ha detto l’opinionista del GF Vip, non nascondendo la commozione. La leucemia lo ha costretto a sedute di chemio, un percorso che poi ha portato alla guarigione.

Alfonso Signorini: l’opinionista racconta la malattia

Signorini aveva raccontato di quel periodo e della scoperta della malattia qualche tempo fa, durante “La Verità”: “Il 23 dicembre ero in diretta a Kalispera – ha detto l’uomo – e c’erano ospiti Christian De Sica e Sabrina Ferilli e non smettevo di sudare”.

“A mezzanotte avevo 40 di febbre. Terminai la serata e andai al pronto soccorso del San Raffaele. Mi fecero gli esami, mi diedero un antipiretico e mi mandarono a casa”.

ALFONSO SIGNORINI
ALFONSO SIGNORINI

Il direttore di Chi ha scoperto tutto il 24 dicembre: “Lei ha una leucemia mieloide, non si muova, ci vediamo il 27 per iniziare le cure”, aveva spiegato.

Alfonso Signorini: la malattia lo ha reso più forte

Una malattia che lo ha cambiato profondamente: “Ho scoperto il vero valore delle cose”, ha più volte detto Alfonso Signorini, che da quella malattia è uscito dopo tante cure e che ancora si commuove nel rivivere un periodo che gli ha dato consapevolezza di quali siano le cose davvero importanti.

ultimo aggiornamento: 06-12-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X