Avere un figlio adolescente è, per chi sta vivendo attualmente questa situazione e per chi ci è già passato, notoriamente una fase di grande responsabilità.

Sono tantissime le decisioni da prendere rispetto alla libertà da concedere, al livello di controllo da tenere e alle mille preoccupazioni che ognuno di noi, in quella particolare fase della nostra vita, ha inevitabilmente dato ai propri genitori. Si è spesso in ansia, si vive con mille dubbi: essere dei genitori molto permissivi ci fa temere da farli incappare in situazioni che, per inesperienza o spensieratezza, possono gestire male portandoli anche a rischiare talvolta in modo eccessivo.

Essere dei genitori iper apprensivi, con un esagerato controllo sulle loro vite, rischia di comprimere troppo la loro libertà, limitando il normale percorso di crescita che, inevitabilmente, sarà composto da esperienze sia positive che negative, da successi e da errori.

vivere più a lungo
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/giovent%C3%B9-attivo-salto-felice-570881/

Le difficoltà dell’adolescenza

Come in tutte le scelte che facciamo in questa vita, è praticamente impossibile stabilire in modo certo cosa sia giusto e cosa sia sbagliato, posto che molto probabilmente non esistano in assoluto i concetti di giusto e sbagliato.

Tuttavia, qualora la nostra preoccupazione possa arrivare a livelli elevati, frutto anche di campanelli d’allarme rispetto al comportamento dei nostri figli che ci può far sospettare che siano in pericolo o, in qualche modo si possano mettere nei guai, spesso diventa difficile gestire la cosa e, soprattutto, mantenere sano il tipo di rapporto fra genitore e figlio.

Una possibile soluzione al problema

Certo, il percorso migliore sarebbe sempre quello del dialogo aperto, della sincerità ma, quasi sempre, quella sincerità, che è difficile da ottenere in assoluto, è ancora più difficile riuscire ad ottenerla durante l’adolescenza, fase nella quale aumenta il livello di conflitto, e talvolta il genitore viene visto quasi come un “nemico”, poiché l’adolescente sente di aver raggiunto un’età e un livello di maturità tale da consentirgli un elevato livello di libertà ma, al contempo, non si rendono conto di mancare dell’esperienza sufficiente per essere in grado di affrontare il mondo in modo consapevole.

Per questo, talvolta, può essere utile rivolgersi ad una agenzia specializzata come Agiter Investigazioni, che ci consenta di avere certezza e monitorare i nostri figli adolescenti e prevenire situazioni di pericolo.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/giovent%C3%B9-attivo-salto-felice-570881/

7 minuti al giorno per un corpo da favola!


Bonus baby sitter anche ai nonni: come fare per ottenerlo?

The Italian Job: ecco le location del film