Una ragazza di 14 anni è stata raggiunta da un proiettile mentre la polizia apriva il fuoco su un malvivente: non c’è stato nulla da fare per l’adolescente.

Una 14enne che si trovava presso un camerino è stata uccisa dalla polizia di Los Angeles per errore. Le autorità avevano aperto il fuoco su un uomo che aveva aggredito una donna nel negozio e per puro caso un proiettile è finito proprio per colpire la ragazza.

L’incidente a Los Angeles

La polizia di Los Angeles si era recata in un negozio Burlington Coat Factory nel distretto di North Hollywood, situato nella San Fernando Valley. Agli agenti era stato segnalato un’aggressione all’interno da parte di un uomo che si era scagliato su una donna con violenza.

La polizia ha aperto il fuoco e ha ucciso l’uomo ma un proiettile, sfortunatamente, ha raggiunto una 14enne che era chiusa in un camerino. La ragazza è morta subito e non c’è stata possibilità di salvarla. Non è ancora noto il movente per cui l’uomo responsabile dell’aggressione abbia preso di mira proprio quella donna. Gli agenti hanno fatto sapere che l’indagine è ancora in via preliminare. Non è stata resa nota l’identità dell’adolescente morta per errore si sa solo che la ragazza si era recata con la madre nel negozio.

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 24-12-2021


Muore un medico a Bari, infarto dopo 12 ore di turno

Modena: donna chiede l’assegno di divorzio dopo che l’ex marito si laurea