World dog show 2015 a Milano premia il cane più bello del mondo

Il primo premio del  se l’è aggiudicato Rony, un bearded collie inglese, allevato in Italia e di proprietà russa: è lui il cane più bello del mondo!

chiudi

Caricamento Player...

Tornata a Milano, dopo 15 anni, la prestigiosa manifestazione internazionale canina che ogni anno premia il cane più bello del mondo, il World dog show 2015 ed è stata organizzata dall’Ente Nazionale della cinofilia italiana.

La vittoria è andata a Ops I Did It Again (Del Cuore Impavido), noto come Rony, razza bearded collie inglese di tre anni allevato in Italia e di proprietà della russa Olga Klimova: il mantello di questa razza, che ha la caratteristica di mutare una sola volta nella vita, è fluente dal colore grigio-ardesia e fulvo-rossiccio, nero. Il suo carattere è socievole, intelligente e facilmente addestrabile.

cane più bello del mondo

 

Clicca qui per vedere tutti i cani del Word dog show 2015

Alla manifestazione canina hanno partecipato oltre 29mila cani, di cui oltre 8mila provenienti dall’Italia, circa 1.700 dalla Francia e quasi 1.500 dalla Russia.

Per quanto riguarda sezione delle razze italiane, il cane “più bello del mondo”  è lombardo: si tratta del piccolo levriero “Lady Godiva dei Raggi di Luna” premiato dal Presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni.

Tra le 340 razze presenti, quelle più gettonate sono state il pastore tedesco, il golden retriever, il labrador retriever, il jack russel, il chihuahua e il cavalier king charles spaniel. Quelle più particolari sono state il podengo portoghese, lo spitz finnico, il bracco d’Ariége e il cane da pastore maiorchino.

Due le fasi del concorso: nella prima si sono sfidati cani appartenenti alla stessa razza; nella seconda, i primi classificati di ogni categoria, si sono affrontati per vincere il trofeo. Grazia e bellezza i criteri in base ai quali l’ex presidente dell’Enci (Ente Nazionale della Cinofilia) Francesco Balducci ha assegnato il premio. Medaglia d’argento a Kuros Firework, un barbone nano di origine svedese. Terzo un piccolo levriero italiano di nome Lady Godiva (Dei Raggi Di Luna)

Il Direttore Generale di Royal Canin Italia, Giorgio Massoni, ha così commentato la partecipazione all’evento:

“Siamo molto lieti di aver sponsorizzato il WDS 2015. La possibilità di incontrare e parlare con migliaia di appassionati e proprietari di cani (e anche di gatti) è stato uno dei principali motivi di soddisfazione. La manifestazione ci ha fornito la possibilità di condividere le nostre conoscenze tecnico-scientifiche, di diffondere l’importanza del rispetto delle  esigenze dell’animale e  di promuovere discipline sportive come l’Agility che consideriamo essere un ottimo modo per rafforzare ancora di più la relazione  tra il proprietario e il suo cane.”

Un successo di numeri, ma soprattutto una testimonianza di quanti nel mondo amino gli animali e in particolare i cani, che qui hanno trovato un luogo accogliente e pensato per farli sentire a proprio agio accanto ai loro accompagnatori. Il testimone passa ora alla Russia che già ha attivato il sito e la pagina Facebook, promettendo un’altra esposizione da annoverare.