Wanna Marchi e la figlia all’Isola dei Famosi 12, ecco perché partecipano

In un’intervista a Chi, Wanna Marchi e la figlia Stefania Nobile hanno spiegato perché parteciperanno all’Isola dei Famosi 12 nonostante le critiche.

chiudi

Caricamento Player...

Wanna Marchi e la figlia Stefania Nobile, nel 2009, sono state condannate in via definitiva per bancarotta fraudolenta, truffa aggravata e associazione per delinquere finalizzata alla truffa, per delle trasmissioni televisive in cui i telespettatori venivano raggirati. Come hanno dichiarato in un’intervista esclusiva concessa a Chi, le due donne intendono ora riabilitarsi agli occhi del pubblico e per questo hanno deciso di partecipare come concorrenti all’Isola dei Famosi 12.

Wanna Marchi e Stefania Nobile all’Isola dei Famosi: “Abbiamo pagato quel che c’era da pagare”

wanna marchi e stefania nobile
Fonte foto: facebook.com/WannaMarchi

Queste le parole di Stefania Nobile in difesa di sua madre: “Sogno di restituire una dignità a mia madre – spiega Stefania NobileNon voglio che la gente la ricordi prima come la regina delle televendite, poi come la regina delle truffe. Mi fa troppo male. Per questo ci mettiamo in gioco e partecipiamo all’Isola dei Famosi

Alcuni criticheranno la nostra scelta ma noi abbiamo sbagliato e pagato tutto quello che c’era da pagare. Oggi siamo due cittadine oneste e pulite che hanno bisogno di lavorare. Cosa volete dalle Marchi? Abbiamo fatto nove anni e passa di carcere. Volete darci la pena di morte?”.

Anche Wanna Marchi sembra non avere più risentimenti ed appare in cerca di riabilitazione, soprattutto agli occhi del pubblico a casa: “Abbiamo bisogno di raccontare chi siamo: due persone pulite e libere con tanto di passaporto e documenti in regola. Noi abbiamo pagato. Io vivo di pensione, che non arriva a 500 euro in totale, dopo oltre 40 anni di contributi versati.

Non auguro a nessuno di cadere all’inferno, chiedere una mano e non trovare nessuno che te la tenda. Non voglio la pietà di nessuno. Ho cercato lavoro, ma nessuno vuol dare un posto a Wanna Marchi. E poi io nasco e morirò in tv. Io e mia figlia cammineremo sempre a testa alta. Nel bene e… nel bene. Di male non c’è niente! Il male sta negli occhi di chi vuole vederlo a tutti i costi”.