Vibrazioni anni Settanta sulla passerella di Giambattista Valli a Paris Haute Couture

Acclamatissima la sfilata di Giambattista Valli alla Paris Haute Couture: volumi e costruzioni couture, per la primavera estate 2015.

chiudi

Caricamento Player...

Con Giambattista Valli le sfilate della Paris Haute Couture primavera estate 2015 sono entrate nel vivo, con uno spettacolo nello spettacolo, un incontro di stili, di linguaggi e icone.

Da vero protagonista dell’alta moda Giambattista Valli sa come creare abiti eleganti ed eterei, ma di impronta prêt-à-porter, sa come rendere una donna elegante e romantica, aggiungendo quel pizzico di carattere che la rende indimenticabile e seducente.

In una cornice ovattata e raffinata quale la sala del Grand Palais, Valli celebra le sue Femmes Fleur e le sue muse Janis Joplin e Coco Chanel e ci trasporta in un mondo di influenze anni Settanta, fatto di pantaloni leggermente ampi e tuniche morbide.

[wooslider slider_type=”attachments” limit=”20″]

I 
grandi volumi sono resi leggeri da una elaborata costruzione Couture, che piega i preziosi tessuti a diventare superfici spettacolari attraversate da increspature di volants, onde di nastri, infiorescenze di rosette, appliqués a rilievo, ricami tridimensionali. Le linee sono pure  e nitide, esplodendo in un trionfo di forme effervescenti, vaporose e soffici.

Romantica la palette di colori che si muove sulle tinte pastello che vengono vivacizzate dalle mise in bianco e nero con dettagli sparkling che danno un tocco rock alla collezione.